Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 20 Novembre 2017 - Aggiornato alle 20:33 - Utenti collegati 655
Dove sei: Prima pagina > Cultura Biblica > La Bibbia non si può leggere come un libro qualunque




 
 
 
 
 
Data la vastità dei temi trattati e le diversificazioni di generi letterari che caratterizzano il testo biblico, un corretto approccio al testo biblico presume di possedere una preparazione di base alla lettura. Il presente lavoro mira essenzialmente a far incontrare il lettore con il mistero divino, suggerendo un percorso formativo-propedeutico che mira a porre in una visione di globalità il piano di Dio per la salvezza dell’uomo. Per raggiungere questi obiettivi il curatore propone di seguire un percorso di lettura del testo biblico per gradi, mirato a fissare con chiarezza e nelle sue linee essenziali le varie tappe evolutive nel percorso della Storia della Salvezza, a partire dai primi attimi della storia salvifica con la nascita dell’umanità e del popolo di Dio, per arrivare gradualmente fino all’annuncio del Vangelo. Tutto questo perché il Piano divino si presenta molto articolato, e talvolta così complesso, al punto che non sempre è possibile individuarne il ‘sottile’ filo conduttore (spirituale e teologico) che scorre attraverso la narrazione biblica. Tramite la Bibbia si può arrivare ad ascoltare Dio, anche se i tentativi mai esauriti di cogliere quanto e cosa dice di sé attraverso di essa confermano risultati sempre parziali, provvisori e mai esauriti di una ricerca teologica, sempre aperta, che difficilmente potrà mai concludersi in maniera definitiva. Intendere a fondo la Bibbia, nella mentalità e nei modi di vivere che essa riferisce, è compito sicuramente riservato agli studiosi e agli specialisti di Sacre Scritture, ma comprenderla nelle sue linee essenziali riteniamo che è possibile a chiunque, purché egli sia disponibile d’animo e aperto nello spirito. È però necessario che il comune lettore debba poter disporre di un semplice e adeguato indirizzo alla lettura, e di un idoneo mezzo formativo, in grado di far emergere i contenuti religiosi del testo biblico, al fine di orientarli alla guida spirituale della propria esistenza.
Riteniamo che un progetto-biblico-formativo per essere efficace e facilmente accessibile debba rispondere ad un minimo di tre requisiti fondamentali: 1°) deve fornire chiare e schematiche nozioni delle culture, della storia e dei luoghi teatro di azione degli avvenimenti biblici; 2°) deve mirare a presentare in un contesto di globalità e in una visione unitaria l’evoluzione che subisce nel corso del tempo il piano divino, nell’ambito del processo di salvezza attuato da Dio per l’uomo; 3°) deve poter fornire spunti per attualizzare la ‘Parola’ di Dio.

 



Notizia letta: 1181 volte
 
Commenta la notizia
 
 0 commenti