Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 686
VITTORIA - 03/07/2010
Sport - Calco Eccellenza: s’infiamma il mercato calcistico del Vittoria

Calcio: Al Vittoria Nobile, Bruno, Implatani e Calascibetta

La nuova società si muove nel mercato attenta a prendere il meglio senza sforare il budget

S’infiamma il mercato estivo del Vittoria calcio. Partiamo dalle certezze. Quelle ufficiali sono Massimo Nobile, Carmelo Bruno, Gigi Implatani e l’ex ragusano Calascibetta. Ma oggi potrebbe toccare anche a Cirillo. Un occhio anche ai prossimi avversari del Vittoria in Eccellenza. Se il Noto verrà ripescato in D, potrebbe essere il «Città di Messina» (ex Camaro) il nuovo rivale numero uno della società ipparina. I messinesi hanno preso Benedetto Bottari come nuovo diggì (tre promozioni di fila a Milazzo) e per la panchina puntano a Saro Foti o Pino Irrera.

Altre notizie di mercato (a volte fondate, altre pure meteore) vanno e vengono come nella normale routine di questo affascinante periodo. Andiamo con ordine. La trattativa più calda, al momento, è quella legata all’attaccante Massimiliano Cirillo classe 77 (ex Ragusa), per il quale si dovrebbe chiudere in giornata. Ma la trattativa potrebbe scivolare in un nulla di fatto (pare che ieri sia stato dato al giocatore un ultimatum).

Ma i collegamenti con l’attaccante (ultima stagione al Rosarno in D) non finiscono qui: insieme a lui dovrebbe arrivare anche l’altro esterno offensivo Mariano Cordaro (che l’Acireale di Marino ha lasciato andar via senza grossi rimpianti) inseguito già da qualche giorno da Barravecchia e soci.

Sempre in ottica di attaccanti ci sono i nomi di Ciro Auricchio e Antonio Lembo (Castiglione). Infine, chiudiamo con i probabili arrivi di Conti (si tratterebbe di un ritorno), Scopetta (ex Viterbo) e Cocuzza.
Chi resterà della vecchia squadra? Al momento pare il solo vittoriese Ciccio Leone (al quale è stato ritoccato anche l’ingaggio), mentre per tutti gli altri non c’è niente di sicuro. Il secondo a rimanere sarebbe il centrocampista Giacomo Patti. Anche per lui la questione riguarda un aumento dell’attuale busta paga. Il gioco che si sta facendo è di quelli al rialzo.

Protagonisti in particolare Boemia e Butticè. Il primo ha chiesto quasi il doppio rispetto a quanto percepiva nella passata stagione, mentre anche per il secondo la richiesta di rinnovo è stata troppo alta per il budget della nuova società. Entrambi servirebbero, eccome, per una squadra che punta in alto, ma senza l’accordo comune non si andrà da nessuna parte.

Di Boemia si è sparsa la voce di un possibile suo trasferimento al Ragusa (che ha preso intanto Giancarlo Ferrara e Alfonso Benedetto) ma la stessa società azzurra ha immediatamente smentito la voce. Mentre per Butticè si è fatto avanti insistentemente il Noto, ormai quasi ad un passo dal suo acquisto. Per quanto riguarda Polessi, invece, c’è l’ipotesi Mazara (che ha già preso Priola e Sedu dai biancorossi). Lo stesso portierone ha dichiarato che non intende per nulla al mondo appendere le scarpette al chiodo.