Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 950
VITTORIA - 01/06/2010
Sport - Calcio Eccellenza: iniziate le grandi manovre per la prossima stagione calcistica

Calcio: Licitra e Parisi mollano, il Vittoria cerca nuovi dirigenti. Ecco i primi nomi

Trattative con Salvatore Barravecchia (Real). Circolano i nomi di Gino Puccia e Rosario Cassarino. Giuseppe Fichera (direttore sportivo) e Piero Infantino probabile allenatore
Foto CorrierediRagusa.it

Il Vittoria calcio comincia a gettare le basi per il futuro. Giugno è il tempo delle riconferme o delle rivoluzioni. Quella che è in programma nella società biancorossa. Dopo due anni l’avventura della presidenza Angelo Licitra appare al capolinea. Massimo Parisi ha fatto ritorno a casa (Caltagirone) dove si occuperà del settore giovanile.

Dovrebbe mancare poco all’ufficialità, ma il titolo sarà ceduto ad un’altra cordata di imprenditori locali. Quella più accreditata, al momento, porta al nome di Salvatore Barravecchia (attuale amministratore delegato del Real Vittoria Colonna) il quale già da due settimane- fa sapere- ha chiesto a Licitra la disponibilità di rilevare il Vittoria.

Ma le novità non riguardano soltanto lui; a quanto pare, infatti, al seguito di Barravecchia ci sarebbero circa venti soci pronti a seguirlo e sostenerlo nella nuova avventura. Primo fra tutti, Gino Puccia, ex dirigente in passato del Vittoria calcio; persona seria, che conosce bene l’ambiente locale, e che con ogni probabilità potrebbe dare anche un apporto esterno insieme al gruppo di Barravecchia e soci.

Di cordata in cordata, si fa anche di Rosario Cassarino, presidente provinciale dell’Ordine dei consulenti del lavoro, che potrebbe entrare a far parte del nuovo assetto societario. Insieme a loro, tutto il gruppo dell’attuale società del Real Vittoria, composta oltre che da Barravecchia anche dai dirigenti Migliore, Campo, La Terra e Rocchetta.

«Entro 4 anni – dice Salvatore Barravecchia – potremmo portare il Vittoria in II Divisione (ex C2), il nostro è un progetto serio, che ha delle basi solide e soprattutto delle risorse importanti. Aspettiamo ancora l’ultima parola del presidente Licitra, al quale abbiamo dato un ultimatum entro questa settimana. Abbiamo già designato quasi tutti i ruoli della prossima società, dal direttore sportivo all’allenatore. Aspettiamo soltanto che Licitra ci dia il via libera».

Per quanto riguarda l’aspetto tecnico, circolano già alcuni nomi. Il diesse della cordata Barravecchia dovrebbe essere Giuseppe Fichera, mentre per quanto riguarda l’allenatore sono in tre a giocarsi la panchina. Uno di loro ha anche allenato in C2 e in serie D, mentre l’altro sarebbe un locale. Il nome caldo è quello di Piero Infantino (ex bandiera ragusana), che in questa stagione ha allenato il Messina in serie D. Il vittoriese, invece, sarebbe Giovanni Monachelli, ma solo nel caso in cui il progetto societario non sarebbe molto ambizioso.

«Il nostro obiettivo – conclude Barravecchia – è quello di provare a vincere subito l’Eccellenza. Abbiamo già 7 giocatori di categoria superiore a nostro fianco. Se Licitra non ci darà il titolo faremo domanda di ripescaggio in Promozione senza cambiare di una virgola i nostri obiettivi».

Fra i tanti nomi, circolano pure quelli appartenenti a un altro gruppo: Jerry Cuffaro e Saro Scollo, ex dirigenti del settore giovanile del Vittoria.

(Nella foto Ferro, Migliore, Barravecchia (al centro) e Cammalleri)