Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 565
VITTORIA - 21/03/2010
Sport - Calcio, Prima categoria: stracittadina combattuta ma il Real è troppo molle dietro

Calcio: il Fly Vittoria atterra i cugini del Real

Il Fly si avvicina al secondo posto e si giocherà tutto contro lo Scoglitti, Real comunque salvo
Foto CorrierediRagusa.it

REAL VITTORIA – FLY VITTORIA 1-3

REAL VITTORIA: Virduzzo, Tidona, Aprile (20’st Migliore) Russo, Di Rosa, Mugnas, Cortese D., Buscema, Iacono, Bongiorno (40’pt Pecorari) Di Gregorio. All.: Monachelli

FLY VITTORIA: Monaco, Di Pasquale, Nicastro (24’st Castelli) Iapichino, Rotondo, Macca, La Raffa (6’st Tolaro), Citronella, Cortese G., Carnemolla, Rizzo (35’st S. Macca). All.: Emmolo

Arbitro: Ferraro di Caltanissetta

RETI: 44’pt D. Cortese (r) 4’st Rizzo (r) 10’st Tolaro, 16’st G. Cortese



Il derby tutto vittoriese tra Fly Vittoria e Real Vittoria Colonna se lo aggiudicano i biancorossi guidati in panchina da Peppe Emmolo. I conti, adesso, tornano al Fly, perché dopo il netto successo sul Real, rosicchia allo Scoglitti (pari interno col Niscemi) altri due punti, portandosi a meno 3 dal secondo posto.

Troppo molle il Real Vittoria (matematicamente salvo dopo la sconfitta del Floridia e i pareggi di Netina e Ispica negli anticipi di sabato) messo in ambasce da un’inspiegabile fragilità al limite dell’autolesionismo. Eppure, il Fly, come in altre occasioni era partito piuttosto fiacco concedendo parecchio alle iniziative del vivace attacco dei padroni di casa. Perché la coppia Cortese-Iacono nel primo tempo stava creando parecchi grattacapi alla più quotata difesa degli ospiti.

Ma si è trattato di un fuoco di paglia, perché dopo il vantaggio realizzato allo scadere del primo tempo da Davide Cortese su rigore (trattenuta in area piuttosto dubbia), nella ripresa la partita assume contorni diversi. Dopo appena 4’ minuti, infatti, il Fly si porta in parità per merito di un altro rigore alquanto discutibile siglato da Rizzo.

Il fallo ai danni dell’attaccante Giorgio Cortese è nettamente fuori dall’area, ma per il direttore di gara è penalty. Il Real accusa il colpo e accenna a reagire palesando comunque i suoi limiti dalla trequarti in su. L’uscita dal campo del regista Bongiorno (febbricitante alla vigilia) pesa come un macigno sul gioco dei padroni di casa, il cui compito diventa, dunque, quello di frantumare il gioco altrui a centrocampo e sperare in qualche ripartenza.

Ma Iacono e compagni non sfrecciano e addio contropiede. Subìto il pari a freddo, l’equilibrio si spezza a favore degli ospiti che al 10’ della ripresa trovano il raddoppio grazie al bel gol messo a segno da Tolaro (ottimo l’assist di Rizzo a tagliare il campo). I biancorossi di Emmolo alzano il loro baricentro e sulle ali dell’entusiasmo realizzano la tripletta qualche minuto dopo con lo scatenato Giorgio Cortese (che vince ai punti la sfida con il fratello Davide). Servito in profondità entra in area e dopo una finta diabolica trafigge per la terza volta Virduzzo.

Partita chiusa, ma dopo i 90’ la festa negli spogliatoi è per tutti. Il Real ha raggiunto la salvezza con due giornate d’anticipo, mentre il Fly ha rimesso in discussione il secondo posto dello Scoglitti. Le due squadra si affronteranno nell’ultima di campionato.



SPOGLIATOI

Dopo aver urlato per quasi tutti i 90’ e rischiato di ritrovarsi nel bel mezzo del gioco a causa dei suoi repentini ingressi in campo, Peppe Emmolo trova ancora fiato nel dopo partita, manifestando la sua soddisfazione: "Abbiamo meritato di vincere. La mia squadra è stata superiore. I ragazzi hanno giocato bene e senza timore. Nonostante avessi la panchina corta sono stato costretto all’inizio a fare riposare giocatori importanti, perché mercoledì ci attendono i quarti di Coppa Sicilia".

Di tutt´altro avviso l´allenatore del Real Giovanni Monachelli, la cui sconfitta è figlia di episodi a sfavore: "Il loro rigore era fuori area- sostiene- ed il 3-1 è stato eccessivo. Non c’era in campo tutta questa differenza. Le assenze di Bongiorno e Ferrisi hanno condizionato il mio modo d’impostare la partita".
(Nella foto, la formazione del Fly Vittoria)