Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 1458
VITTORIA - 20/03/2010
Sport - Calcio Prima categoria: grande derby tutto vittoriese al campo Emaia

Calcio: Tra Real e Fly in palio i playoff per la promozione

Interessante faccia a faccia fra i due tecnici Gianni Monachelli e Peppe Emmolo
Foto CorrierediRagusa.it

Partitissima anche al campo «Emaia» di Vittoria. Di scena il derby tutto vittoriese tra i biancorossi del Fly Vittorie e quelli del Real Vittoria Colonna. La posta in palio è altissima per entrambe le compagini. Il Fly cerca di assicurarsi il terzo posto per i playoff, mentre il Real deve conquistare altri due punti per assicurarsi la matematica salvezza.

E riguardo al derby abbiamo sentito i due tecnici. «Proverò sicuramente un’emozione particolare- dice Giovanni Monachelli ex tecnico del Fly- quando inizierà la partita. Con il Fly ho vissuto tante belle stagioni; ho vinto un campionato di Seconda categoria e rischiato la promozione più volte in Prima. Ma oggi sono un addetto ai lavori del Real e quindi penserò solamente alla mia squadra. Vogliamo vincere il derby».

Peppe Emmolo non ci sta e avverte i suoi avversari: «Il Fly deve vincere a tutti i costi questa partita. Siamo in troppi- dice- a correre per i playoff, ecco perché ci servono i tre punti a tutti i costi. L’unica cosa che temo di più è l’effetto derby. Quasi tutti i giocatori delle due squadre si conoscono e questo fattore contribuirà a rendere ancora più acceso l’incontro. Ho fiducia comunque nei miei ragazzi, che dal mio arrivo hanno dato sempre il massimo. Abbiamo collezionato cinque vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta negli ultimi mesi. Oltretutto siamo ancora in corsa per la vittoria della Coppa Sicilia. Ai quarti giocheremo contro il Garden Messina. Tutto ciò dimostra che siamo in piena salute e che da qui alla fine non molleremo nulla».

(nella foto i due tecnici Monachelli ed Emmolo)