Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 757
VITTORIA - 14/03/2010
Sport - Calcio Eccellenza: i biancorossi s’aggiudicano il derby di ritorno

Calcio: Il Vittoria batte il Ragusa e aggancia il Noto

Partita vibrante, vinta con merito dai biancorossi che hanno segnato con Ferrara e Senè e sbagliato almeno 3-4 palle gol. Domenica il match della stagione ad Acireale contro al capolista
Foto CorrierediRagusa.it

VITTORIA – RAGUSA 2 – 0

VITTORIA: Polessi 6, Priola 5.5, Ravalli 6, Sedu 6, Correnti 6, Cinolauro 6, Boemia 6.5, Patti 6.5 (45’st Incardona sv) Ferrara 7 (37’st Rosa sv), Senè 7, Consalvo 6.5 (16’st Ferro sv). A disp.: Parlabene, Leone, Riccobono, Messana. All.: Cassia

RAGUSA: Lucenti 6.5, Galeotti 5.5, Santonocito 6, Arena 5.5, Perricone 5.5, Sapienza 5.5, Linares 5 (1’st Calascibetta 5.5), Milazzo 5.5 (17’st Rametta 6) Puglisi 5, Raciti 5.5, Arena 5.5. A disp.: Licitra, Gona, Campanella, Lucenti D., Sarra. All.: Lucenti

ARBITRO: Riggio di Palermo

RETI: 22’pt Ferrara, 34’pt Senè

AMMONITI: Raciti e Rametta per il Ragusa; Correnti e Senè per il Vittoria.

ANGOLI: 5-4 per il Vittoria; Rec. 2’ e 4’.

Note: La partita s´è giocata senza la tifoseria del Ragusa per questioni di sicurezza. All´andata l´ingresso in campo era stato vietato ai tifosi del Vittoria.


Missione compiuta. Per usare un’espressione cara a Loreno Cassia, contro il Ragusa contava solo vincere e fare punti in classifica. La storia del derby va da sé. Ora, a sette punti dall’Acireale (pari esterno in terra netina) e a parità di lunghezze dal Noto, l’ascensione alla vetta appare più praticabile rispetto a qualche settimana fa, quando dopo il pari di Biancavilla, la crisi aveva aperto crepe profondissime persino nella speranza.

Il Vittoria, dunque, ha conquistato il secondo posto in classifica, e se la matematica non ha ancora sancito alcun verdetto finale a favore dell’Acireale, la squadra di Cassia sarebbe virtualmente in corsa per la vittoria del campionato, dato che domenica prossima si va a casa della capolista. E chissà non ci scappi pure la clamorosa sorpresa che porterebbe, di fatto, i biancorossi a meno quattro con due partite di campionato ancora da giocare. Nel calcio, in fondo, può accadere di tutto.

Il Vittoria ha meritato di vincere il derby contro il Ragusa. Gli ospiti cercano di rendere dura la vita ai biancorossi nei primi minuti di gara, trascinati da un Raciti ispirato dalla trequarti in su. Il Vittoria ci mette un po’ prima di svegliarsi dal torpore domenicale, e quando ciò avviene fa male alla prima vera occasione. Lo scatenato Ferrara, ex di turno, porta in vantaggio i suoi prima della mezz’ora, quando su corner battuto da Correnti s’avventa come un falco insaccando di testa all’incrocio. Per niente sensibile ai suoi trascorsi in maglia azzurra l’attaccante palermitano esulta con tanto di corsa sotto la curva dove assistono gli ultras del Vittoria.

Il Ragusa, che fino a quel momento sembrava più in palla, accusa il colpo sgretolandosi in nulla di fatto. I padroni di casa continuano a spingere sull’acceleratore e 10’ più tardi passano per la seconda volta con Senè. Correnti è più furbo di tutti a battere una punizione dal limite prima che gli ospiti sistemino la barriera; palla d’oro per Senè che a tu per tu con Lucenti raddoppia. Il Ragusa è allo sbando, schiacciato a ridosso della propria mediana dal Vittoria che continua a martellare con Boemia e Consalvo, entrambi vicinissimi al terzo gol.

Nella ripresa Lucenti cambia le carte in tavola sostituendo gli inconsistenti Linares e Milazzo per Calascibetta e Rametta. Gli azzurri acquistano un po’ di brio e spinti più dall’orgoglio che da una trama di gioco efficiente si rendono pericolosi in un paio di occasioni. Il Vittoria controlla per buona parte della ripresa, rischiando poco anche in fase offensiva. Termina dopo 4’di recupero il derby ipparino, più che mai favorevole questa volta ai biancorossi di nuovo in lotta per la corsa ai piani alti della classifica.

(Nella foto, le due sqadre all´ingresso in campo al Comunale di Vittoria)