Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 951
VITTORIA - 07/02/2010
Sport - Calcio Eccellenza: dopo tre giorni squadre ancora in campo per le gare della 7ma di ritorno

Calcio: Vittoria a caccia dei tre punti a Biancavilla, a Ragusa c´è l´Orlandina

In testa continua il duello a tre, Acireale in casa con il Due torri, Noto in trasferta a Capo D’Orlando
Foto CorrierediRagusa.it

In Eccellenza è tempo di straordinari. Si gioca infatti il turno infrasettimanale voluto dalal Lega Sicula per consentire la partecipazione ai tornei dilettantistici nazionali.

Per le tre squadre in lotta per la promozione il calendario prevede il turno agevole, almeno sulla carta per l´Acireale che incontra un Due Torri deluso dal pari interno contro il Ragusa.

Il Vittoria cerca punti a Biancavilla e non può perdere il terreno; obbligatorio puntare al successo per mantenere le distanze. Fuori casa anche il Noto che va a Capo D´Orlando. Il Ragusa vuol tornare alla vittoria dopo tre turni ed ospita all´Aldo campo l´Orlandina.

Si ritorna in campo domenica.


Di seguito il dettaglio di:

Vittoria-Caltagirone 2-0

Vittoria: Polessi 6, Rotondo 6, Ravalli 6, Sedu 6, Ferro 6, Cinolauro 6, Messana 6, Patti 6,5 (45’ Riccobono), Rosa 6, Sene 6 (31’ st Leone), Ferrara 6,5 (39’ st Incardona). A disp. Parlabene, Boemia, Campanaro, Melilli. All. Cassia.

Caltagirone: Gulizia 5,5, Bruno 5, Alma 5 (40’ pt Scoglio), Scerra 6, Cristalli 5, Nobile 5, Scerbo 5, Orofino 5, Nobile F 5. Brancacci 5, Crisafulli 6. A disp. Enea, Di Liberto, Liardo, Terranova, Scimonelli. All. Campanella.

Arbitro: Riso di Enna

Marcatori: 39’ pt Rosa, 23’ st Sene

Note: Prima dell’incontro, la squadra vittoriese ha esposto uno striscione in campo con cui si esprimeva solidarietà al deputato europeo Rosario Crocetta, ai magistrati e alle forze dell’ordine per le minacce mafiose subite. Espulso nella ripresa il tecnico calatino Campanella. Ammoniti Ferro, Cinolauro e Messana del Vittoria; Bruno, Cristaldi e Brancacci del Caltagirone.


Riecco la coppia del gol in una giornata che sembrava facile e invece s’è rivelata più difficile del previsto. Pur non correndo mai seri pericoli, non è stato facile per il Vittoria (nella foto) trovare la via del gol contro un Caltagirone molto deciso, a tratti anche ostico, in qualche occasione poco nobile soprattutto con il centrale di difesa Cristaldi, autore di gesti poco ortodossi nei confronti di Sene.

Se Giacomo Patti non ha fatto rimpiangere l’assenza di Butticè, quelle di Correnti, Boemia e Consalvo si sono sentite più del previsto, perché gli atleti mandati in campo da Cassia non sono stati all’altezza della situazione nella fascia di mezzo. S’è visto allora una squadra priva di identità a centrocampo, perché troppo difficile sostituire 4 titolari tutti centrocampisti in una sola partita.

Tuttavia il Vittoria non ha corso seri pericoli. Manovra lenta e prevedibile, pasticcione a centrocampo, è riuscito a sfondare al 39’ del primo tempo con il solito Rosa. L’atleta si vede solo per i contropiedi che gli segnala il guardialinee e quando mette la palla in rete. Per il resto è completamente avulso dalla manovra. Ha approfittato come un rapace d’area di rigore di una «torre» di Ferrara e ha messo dentro il gol del vantaggio. Poi il nulla fino al raddoppio di Senè al 23’ della ripresa. Buona azione del Vittoria, Ferrara tira a colpo sicuro su Gulizia in uscita ma timbra il palo, sulla ribattuta Senè s’avventa e insacca.

La buona notizia giunge da Acireale, dove la suadra id casa ha pareggiato col Misterbiianco. Risultato che rivitalizza il team biancorosso, adesso distante 7 punti dalla capolista. Non si deve demordere. Mercoledì turno infrasettimanale fuori casa a Biancavilla per poi tornare domenica prossima in casa contro il Capo d´Orlando.