Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 119
VITTORIA - 17/01/2010
Sport - Calcio Eccellenza: una gara più facile del previsto per i padroni di casa

Calcio: Vittoria vince facile sul Belpasso. Il Ragusa perde 3-0 a Rosolini

Netto il divario fra vittoriesi ed etnei, che solo nel finale siglano il gol della bandiera dopo le reti di Boemia, Ferrara e Butticè. Comincia la «febbre» per la prossima gara a Noto
Foto CorrierediRagusa.it

VITTORIA – BELPASSO 3-1

VITTORIA: Polessi 6, Priola 6, Rotondo 6, Sedu 6, Correnti 6 (20’ st Patti sv), Cinolauro 6, Boemia 6 (32’ st Leone sv), Butticè 7, Ferrara 6,5, Senè 6,5 (20’st Rosa sv), Consalvo 6. A disp.: Parlabene, Ravalli, Riccobono, Ferro. All, Cassia

BELPASSO: D’Antone 5, Pandolfo 5 (14’ st Mezzaglia 6), Celo 5, Giuffrida 6, Terranova 5,5, Mignemi 5,5, Patanè 5 (0’ st Ofria Sre sv), Malizia 5,5, Longo 6, Merenda 5,5, Spartà 5. A disp.: Sava, Cunsolo, Ofria Antonio) Cristalli, Palmeri. All. Alderisi.

ARBITRO: Mirrione di Barcellona Pozzo di Gotto

MARCATURE: 5’ pt Boemia, 6’ pt Ferrara, 16’ st Butticè, 41’ st Mezzaglia

NOTE: Spettatori 500 circa. Ammoniti Rotondo e Patti del Vittoria. Angoli 7-2 per il Vittoria. Recuperi: 2’ pt, 4’ st.


Nel Vittoria hanno recuperato tutti. Anche i febbricitanti Polessi, Rosa e Senè. E’ stato fin troppo facile, tant’è che dopo sette minuti di gioco il Vittoria era già sul 2-0. Ma nessuno si esalta per la facilità con cui i biancorossi hanno avuto ragione di un Belpasso, poca cosa, perché bisogna continuare a stare pancia a terra e pedalare. Se non si batte il Noto domenica prossima è come se non fosse accaduto nulla.

La gara col Belpasso, un quarto d’ora di incontenibile ma ragionato furore, dove il Vittoria ha letteralmente schiacciato gli ospiti, per poi gestire tra pali, tacchi e palleggi il resto di un match che non aveva più nulla da dire. Al di là di moduli e schemi tattici, la riprova della prestazione di oggi è che l’ardore di una squadra non può mai prescindere da un’idea di gioco e dall’autorevolezza mentale di chi chiede di esprimerla.

D’altronde, bastava giocare a pallone, e il Vittoria l’ha fatto, e pure bene, soprattutto nel primo tempo, passando in vantaggio con Boemia (tornato sulla fascia) e raddoppiando con il palermitano Ferrara (indecisione del portiere ospite). Nell’occasione del primo gol, Ferrara taglia il campo in contropiede, serve Senè che allunga sottoporta per l’accorrente Boemia (in sospetto fuorigioco) che appoggia a porta vuota.

Un minuto più tardi è Ferrara a realizzare il suo secondo gol all’attivo da quando veste biancorosso; cross del solito Senè e di prima intenzione il numero nove biancorosso colpisce al volo. Il portiere non trattiene e la palla finisce dentro.

Nella ripresa i ritmi calano, ma per la cronaca ci sono da raccontare altri due gol. Il 3-0 per il Vittoria lo sigla l’onnipresente Giovanni Butticè (nella foto) (quanti palloni passano dai suoi piedi nell’arco dei 90’!) di testa, su azione nata dalla bandierina. Poi, girandola di sostituzioni per Cassia, che fa riposare Correnti e Senè, per Rosa e Patti.

Ma il quarto gol della partita lo realizza il Belpasso con Mezzaglia, pronto a ribattere sulla respinta corta di Polessi al 86’. Finisce qui. Nell’attesa che il Vittoria possa dimostrare di essere grande anche con i più forti; la risposta l’avremo a Noto tra una settimana esatta.

Il Ragusa senza Lucenti affonda a Rosolini

Tre a zero senza attenuanti. Al termine di una partita giocata male dagli azzurri e malissima dal portiere di riserva Licitra. Un paio di papere dell´estremo difensore, infatti, hanno spianato la strada verso la vittoria alla formazione aretusea, che pure non è un colosso da fare paura alla maggiore forza del Ragusa.

Il presidente del Ragusa Rimmaudo dà la colpa al campo del Rosolini, inidoneo per una vera partita di calcio e alla cattiva giornata della sua squadra. Domenica prossima, contro il Belpasso, il Ragusa dovrebbe poter contare di nuovo sul portiere Lucenti.