Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 922
VITTORIA - 20/09/2009
Sport - Calcio eccellenza: i biancorossi hanno dominato il match contro il Paternò

Calcio: il Vittoria ha estasiato i tifosi. Entusiasmo alle stelle

L’ottima prestazione dei biancorossi lascia ben sperare Foto Corrierediragusa.it

VITTORIA-PATERNO’ 3-1
VITTORIA (4-4-2): Polessi 6; Rotondo 6 (34’ st Melilli 6), Coletta 6,5, Misiti 6,5, Ravalli 6; Boemia 6,5, Butticè 7, Correnti 7, Consalvo 7; Senè 8 (32’ st Leone 6), Rosa 7,5. All. Cassia. A disp.: Parlabene, Incardona, Vasile, Rovetto, Messana.

PATERNO’ (4-4-2) : Colonna 5,5; Carastro 5,5, Cinolauro 5,5, Miraglia 5,5 (7’ st Asero 5), Leanza 5,5; Curcuruto 5, Buonuomo 5,5 (7’ st Russo 5), Roccia 5,5, Guastella 6 (39’ st Borzi sv); Condorelli 6, Direnzo 5,5. All. Pannitteri. A disp.: Atanasio, Gentile, Magrì’, Murabito.

MARCATORI: 22’ pt Rosa (V) su rig., 25’ Senè (V), 34’ Condorelli (P), 6’ st Consalvo (V)

ARBITRO: Schillaci di Enna
Note: è stato osservato un minuto silenzio per commemorare Gianfranco Provengano. Ammoniti: Condorelli (P), Carastro (P), Curcuruto (P), Butticè (V). Boemia (V). Angoli 7-5 per il Vittoria. Spettatori 700 circa.


Senza il gol di Condorelli, una magistrale punizione all’incrocio dei pali, e un colpo di testa che accarezza la traversa al 45’ del secondo tempo di Cinolauro, potremmo scrivere di un monologo tutto Vittoria, con in biancorossi padroni del campo in difesa, a centrocampo e in attacco. Un misto di gioventù ed esperienza per ogni reparto, a cominciare da Nicola Polessi per finire con Misiti, Correnti e Rosa. Accanto ai senatori, giganteggia Senè (nella foto), uno dall’aria svagata che segna, fa segnare e sbaglia gol facili con una velocità impressionante.

Gli ospiti sono poca cosa rispetto al Vittoria, e a nulla vale la scusante del calcio di rigore sulla linea o dentro l’area. Il Vittoria ha dato l’impressione di potere andare in gol quando ha voluto. E lo ha fatto al 22’ con Senè, ormai lanciato verso il portiere e messo a terra da tergo da Cinolauro. Dal dischetto Rosa manda il pallone dalla parte opposta dove si tuffa il portiere.

Due minuti e il Vittoria raddoppia. Senè è semplicemente fantastico su un pallone calciatogli da Boemia. Forza, eleganza, previsione nel tiro ed è gol al 24’. Il Paternò non c’è nella manovra e nel contenimento, tuttavia trova il gol con Condorelli, un tiro-jolly all’incrocio dei pali sul quale Polessi non può far niente. Al 35’ il Vittoria avrebbe potuto triplicare, ma il colpo di testa di Boemia su cross di Consalvo scheggia la traversa e schizza alto.

Nella ripresa c’è subito un tiro velleitario di Condorelli centrale ben parato da Polessi e al 6’ il Vittoria chiude il conto con Consalvo che infila sul cross del solito Boemia. Senè, Rosa e Butticè offrono spettacolo per palati pretenziosi qualche minuto dopo, ma il gol di quest’ultimo viene annullato per fuori gioco. Il finale è una festa, per giocatori, pubblico e ultras, finalmente in sollucchero di fronte a una prestazione impeccabile e senza sbavature.