Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 871
VITTORIA - 22/07/2009
Sport - Calcio: terremoto in Prima categoria

Calcio: Ottone licenzia tutti, Fly Vittoria a Carbonaro

«Si era creato un gruppo estraneo alle mie direttive, via tutti». Monachelli, Fiorellini, Petitto e Cammalleri parlano invece di «divorzio consensuale» Foto Corrierediragusa.it

Lo Zamparini della Prima categoria. Dirigenti, tecnici e giocatori: tutti a casa. Ed è terremoto in casa Fly Vittoria, la seconda squadra calcistica del presidente Giuseppe Ottone. La settimana scorsa il presidente voleva acquistare il titolo dell’Eccellenza. Il vulcanico numero ha smantellato l’intero gruppo societario e lo staff-tecnico. Il primo a ricevere il benservito, l’allenatore Giovanni Monachelli, da 4 anni alla guida del Fly. Dopo l’ex dg Ennio Fiorellini e i dirigenti Petitto e Cammalleri.

Le versioni delle due parti sono contrastanti. Ottone parla di esoneri a raffica; i diretti interessati, invece, sostengono di essersi dimessi a causa di forti divergenze tecniche con il presidente e la società. La novità riguarda il nuovo tecnico: Peppe Carbonaro, lo stesso che l’anno scorso aveva cominciato con il Vittoria in D.

«Non appena ho saputo che Carbonaro era libero- ha detto Ottone- gli ho affidato la gestione tecnica del Fly. Ho deciso di cambiare tutto e cominciare da capo; tra Monachelli, il ds Petitto e il dg Fiorellini si era creato un gruppo interno ed estraneo alle mie direttive. Spese folli e progetti poco dettagliati per programmare la nuova stagione. Niente di personale con Monachelli che ringrazio e stimo per quel che ha fatto nella passata stagione, ma d’ora in poi si cambia, e Carbonaro ha la mia piena fiducia».

Carbonaro ringrazia felice. «Devo riscattarmi dopo una stagione negativa. Ho già un mio gruppo di calciatori pronti per la Prima categoria. La salvezza è il primo obiettivo, ma potremmo amche cambiare programma».