Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1072
VITTORIA - 23/09/2016
Sport - Calcio, Promozione: l’attaccante con 3 gol in 2 giornate è capocannoniere del girone

Vittoria a Caltagirone, il "gioiellino" Bruno scalpita

Bene il centrocampo biancorosso in fase di palleggio con il trio Iapichino, Giudice e Gurrieri Foto Corrierediragusa.it

Vittoria alla ricerca del suo secondo successo consecutivo in campionato. Dopo i primi 3 punti della stagione conquistati domenica scorsa in casa contro l´Adrano, l´undici biancorosso se la vedrà contro gli ostici calatini del Caltagirone. Una partita da non sottovalutare per la squadra di Michele Guzzardi per la prima volta alle prese con il campionato di Promozione.

E nel frattempo la società di Clemenza rimane alla ricerca di un attaccante, le sorprese non sono mancate in queste prime due giornate di campionato. Parliamo delle tre reti in 180´ di Elia Bruno. Il giovane juniores arrivato dall´Atletico Vittoria. Quel tanto che servisse ad annullare (almeno per adesso) l’ingombrante vuoto lasciato in attacco da Giovanni Cinnirella. Il centravanti che il Vittoria aveva tanto corteggiato (appena una sola stagione in biancorosso) senza mettere in conto improbabili «mal di pancia» accusati dall’ex Comiso a pochi giorni dal via ufficiale. Ma dato che oggi giorno il valore della parola data è prerogativa di pochi, la notizia non ha sorpreso più di tanto l’ambiente, rimasto unito e poco meravigliato anche dell’altro «grazie ed arrivederci» offerto dal vittoriese Leandro Di Rosa (ora al Marina di Ragusa) 3 giorni dopo aver disputato con la maglia biancorossa la prima giornata di campionato.

Così, in piena emergenza, accade che quel posto «vacante» vada a finire sulle spalle di un giovane ragazzino non ancora maggiorenne e che fino all’altro ieri giocava (segnando pure lì!) nella categoria vittoriese degli Allievi regionali. Di gol, Elia Bruno – che ha deciso con una doppietta la partita con l’Adrano domenica scorsa in casa - ne ha già realizzati 3 in 180’ di campionato. Numeri da talento considerata la giovane età, ma del resto la copertina di questo ragazzo ha iniziato a far parlare di sé in estate, quando alle porte del giovane calciatore - formatosi nell’Atletico Vittoria di Giuseppe Sortino ed Elio Zisa - si era presentato il Catania di Lega Pro per proporgli un trasferimento immediato all’interno del settore giovanile rossazzurro. Opportunità rigettata (che peccato ci viene da dire) dal giovanissimo locale che ha preferito dunque rimanere nella sua città alla corte del Vittoria. Per giunta con un posto da titolare alla prima di campionato in trasferta a Catania.

"Può fare davvero bene –ha detto Giuseppe Sortino, responsabile del vivaio dove Bruno è cresciuto in questi anni– ed il Vittoria può rappresentare per il nostro giovane il migliore trampolino di lancio". Al tecnico Michele Guzzardi il compito di gestirlo nel miglior modo possibile durante l’arco dell’intera stagione. L’organico messo in piedi dalla società mostra delle interessanti prospettive. A centrocampo in particolare. Dove la fase di palleggio è stata la migliore arma sfoderata dal trio Iapichino, Giudice e Gurrieri. L’Adrano, che pure era riuscito a passare in vantaggio, si è ritrovato stretto nella morsa di centrocampo, senza di fatto riuscire a fare filtro nella zona nevralgica del gioco. Indietro Rotondo non ha fatto rimpiangere l’assenza del capitano D’Amico, ancora alle prese con quei cronici fastidi muscolari. Sulle fasce, Cosentino e Leone (a segno pure lui) hanno fornito la necessaria dose di sprint nelle ripartenze; rifornimento essenziale per l’opportunista Bruno sempre pericoloso in area di rigore.