Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1491
VITTORIA - 16/09/2008
Sport - Calcio serie D - I rossoblu giocano in casa contro la "big" aretusea

E´ di nuovo tempo di derby:
il Modica ospita il Siracusa

Rosa grande ex con Polessi, Montalto, Genova e Calabrese Foto Corrierediragusa.it

All’insegna del fair play. I due sindaci si stringono questo pomeriggio la mano al centro del campo prima dell’inizio del derby. Antonello Buscema consegnerà a Roberto Visentin ed all’assessore allo sport Alessandro Spadaro un targa ricordo per sottolineare i buoni rapporti esistenti tra le due città. Poi sarà partita vera con un Modica che ha preso coraggio dopo il successo contro il Vittoria. Da buon siracusano Luca Filicetti, capitano della formazione rossoblù, non si nasconde le difficoltà. « Il Siracusa è forse la migliore squadra del campionato ma noi faremo di tutto per vincere la prima partita in casa per noi stessi, per l’allenatore, per i nostri tifosi che attendiamo numerosi sugli spalti».

Anche Peppe Rosa, altro grande ex della gara insieme a Polessi, Montalto, Genova e Calabrese, che forse andrà in panchina, vuole i tre punti « Ho sfogato tutta la mia rabbia per essere partito dalla panchina domenica a Vittoria. Il gol mi ha sbloccato e spero di giocare dal primo minuto ed anche di far gol». Rosa è stato schierato ieri da Vaccaro tra i titolari e Vaccaro intende dargli fiducia anche se Genova non è tagliato fuori. Genova ha giocato ottanta minuti su un campo pesante ed ha lottato su tutti i palloni e per questo motivo Vaccaro sceglierà un uomo più fresco come Rosa, riservandosi la carta Genova.

L’allenatore confermerà la fiducia nei giovani e soprattutto al neo arrivato Lanza e a Candiano che sono stati le piacevoli sorprese della trasferta vittoriese. Maiko Candiano, origine modicane, ma carattere tedesco, ha dimostrato personalità e sarà riproposto sulla fascia destra; insieme a lui gli under dovrebbero essere Manzano esterno basso destro e Lanza sull’altra fascia. Vaccaro tuttavia non si sbottona. « Voglio pensarci bene - dice l’allenatore- la partita è delicata e molto attesa e noi non vogliamo fare brutta figura. La squadra è in forma, ha fiato e sono sicuro che giocherà al massimo nonostante la fatica accumulata domenica».

La probabile formazione dunque vedrà Polessi in porta con i quattro di difesa , Vindigni e Montalto centrali, Manzano e Sella esterni; a centrocampo Favata e Pellegrino con Filicetti alle spalle del trio avanzato che vedrà Candiano e Lanza sulle fasce, Rosa al centro. Pronti ad entrare in campo Implatini e Genova per alternative al modulo di gioco. Dal punto di vista logistico la questura di Ragusa , dopo una riunione cui ha partecipato anche il sindaco di Modica, ha deciso di tenere chiusi i botteghini del polisportivo e di operare dei filtri lungo la via Fabrizio; per accedere all’impianto bisognerà avere il biglietto che può essere comprato nelle solite rivendite fino a mezzogiorno. I tifosi ospiti saranno sistemati in tribuna B mentre tutti i modicani saranno nella A con un biglietto unico di dieci euro.


IL DERBY DI DOMENICA SCORSA VITTORIA - MODICA - 0 - 1
di Andrea La Lota


Un Modica cinico e corsaro ha battuto allo scadere della gara il Vittoria, che pure aveva pur disputato una buona partita mancando diversi gol e centrando il palo con Messina all´ultimo minuto di recupero. E´ stato Rosa, sostituto di Genova al 39´ della ripresa, che con una perfetta incornata sugli sviluppi di un corner battuto da Implatani al 44´ ha messo in rete alle spalle dell´incolpevole Trombino.

Tutto in pieno recupero, quindi, sia il gol di Rosa che il palo di Messina a seguito di un caparbio capovolgimento di fronte: prima tira Marchese su punizione, poi la palla finisce sui piedi di Messina tutto solo davanti alla porta sguarnita, ma il tiro sicuro dell´attaccante centra la base del palo destro.

Il Vittoria avrebbe meritato di vincere la partita, soprattutto per le numerose occasioni costruite, ma il Modica avrebbe meritato il pareggio. Nel calcio, si sa, senza l´assistenza di un po´ di fortuna non si ottiene nulla. Capita spesso che chi produce di meno ottiene più di quanto sperato. Nel Vittoria si sono resi pericolosi Marchese, Incardonaa, Rizzo, Patti e Messina. Il Modica è andato vicino al gol con Genova e con Filicetti.

Il Modica alla fine porta a casa 3 punti che l´allenatore Corrado Vaccaro definisce "preziosi per la classifica e per il morale". Solo un paio di settimane fa i biancorossi, pur perdendo al "Caitina", avevano escluso il Modica dal cammino in Coppa Italia.

Oggi i rossoblu si sono presi la rivincita in campionato, dopo il pareggio dell´esordio casalingo di domenica scorsa contro il Castiglione. Per il Vittoria, che mercoledì andrà a giocare contro il Savoia fuori casa, resta solo tanta amarezza. In ogni caso, entrambe le società sanno che senza i dovuti e necessari rinforzi salvarsi sarà impresa molto difficile.

Serie D ? Girone I
2.A GIORNATA (14 settembre 2008)

Puteolana-V.Equense 1-0
Castiglione-Savoia 1-1
Castrovill.-Sapri 1-3
Nissa-Adrano 2-1
Palazzolo-Messina 2-1
Rosarno-Acicatena 1-0
Trapani-Mugn.Neapol. 2-2
Viribus U.-Hinterr. 2-0
Vittoria-Modica 0-1

Riposa: Siracusa

Classifica

Sapri 6
Viribus Un. 6

Modica 4
Mugn.Neapol. 4

Siracusa 3
Acicatena 3
Hinterreggio 3
Nissa 3
Palazzolo 3
Rosarno 3
Puteolana 3

Trapani 2
Castiglione 2

Castrovill. 1
Vico Equense 1
Adrano 1
Savoia 1

Vittoria 0
Messina 0