Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 949
VITTORIA - 01/06/2016
Sport - Calcio: la società in contatto con alcuni operatori del mercato per assicurarsi risorse

Il Vittoria è vivo. Eccellenza in arrivo al "Cosimo" con Scordia?

Gli attuali dirigenti smentiscono ma sono sempre più insistenti le voci in questa direzione Foto Corrierediragusa.it

L’amarezza per aver gettato via una promozione che sarebbe stata meritata sul campo non ha impedito alla società dell’Asd Calcio Vittoria di riordinarsi a mente serena e riprogrammare di conseguenza la strada per il salto di categoria. A quasi un mese di distanza da quel beffardo 8 maggio (fatale quell’espulsione di Di Gregorio dopo la rete del momentaneo vantaggio) dirigenti e giocatori biancorossi si ritrovano dunque a lavoro per mettere nero su bianco tutte le carte disponibili per il ripescaggio in Promozione. Smaltita pian piano la delusione per la sconfitta ai tempi supplementari contro il Serradifalco, l’obiettivo ora è quello di ripartire più forti e solidi di prima.

E a proposito di questo è il dirigente Salvo Iapichino a rendere chiara la situazione: "Il messaggio che vogliamo lanciare –spiega– è dettato dall’unica volontà di continuare a fare calcio. In maniera seria e coerente con quelle che sono le nostre idee. Un punto che tengo a chiarire in merito a quelle voci che parlano già di altri titoli pronti a trasferirsi a Vittoria la prossima stagione. Non temiamo condizioni altrui la nostra società è viva e vegeta e pronta a ricevere il sostegno di nuovi imprenditori".

Chiaro il tentativo di ribadire la propria posizione sulla base di quelle ipotesi che parlerebbero di un imminente approdo a Vittoria del titolo dello Scordia (Eccellenza) e del suo presidente Rosario Gallo, originario di Acate. In realtà di questa ipotesi se ne parla in città da parecchio tempo, e non a caso già l’anno scorso il nome del noto imprenditore acatese era stato più volte accostato alla città di Vittoria. Ma per l’Asd Calcio Vittoria le condizioni non sembrerebbero mutare: "Personalmente – continua il diesse biancorosso - ho già preso contatti con altri soggetti legati al settore del mercato ortofrutticolo disponibili a darci una mano la prossima stagione. E anche il parco giocatori andrà rinforzato. Presi contatti con 5 atleti di categoria (anch’essi tutti vittoriesi) e per certi aspetti potremmo già parlare del Vittoria di domani. Oltretutto, voglio ricordare, è l’Asd Calcio Vittoria a mantenere tutt’ora la gestione dello stadio «G. Cosimo». Dunque qualsiasi altra società dovrà dialogare con noi".

Infine un piccolo ritorno sulla sconfitta di Gela contro il Serradifalco: "Non nascondo che la rabbia è stata tanta. Avremmo preferito perdere con 3 o 4 gol di scarto invece di regalare la finale in quel modo, invece rimane ancor di più il rammarico di aver combattuto con orgoglio fino alla fine dei 120 minuti rischiando di pareggiare in 9 uomini. (clamorosa la traversa piena di Cosentino nelle battute finali del match. Sarebbe stato il gol del 3-3 e calci di rigore) Meglio chiudere – continua - questa pagina e pensare subito al futuro. Ebbene come società presenteremo domanda di ripescaggio e dal prossimo anno sono certo che il Vittoria tornerà a giocare in Promozione"