Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 579
VITTORIA - 27/04/2016
Sport - Futsal, seria A: il ritorno dei play off scudetto si gioca domenica sul campo frusinate

Sporting Vittoria perde con Ferentum ma non demorde

Dodici gol in una partita molto combattuta, cominciata bene dalle biancorosse Foto Corrierediragusa.it

Vittoria Sporting Futsal-Bellator Ferentum: 5-7

Lo Sporting cede in casa alle frusinati del Ferentum nell’andata dei play off scudetto. E’ stata un gara avvincente con ben 12 gol in 40 minuti. Domenica le vittoriesi del tecnico Maurizio Assenza avranno modo di recuperare in casa delle laziali perché la qualificazione è ancora tutta da decidere. Nel primo tempo avvio lampo delle atlete biancorosse che nei primi dieci minuti riescono a chiudere l´avversario nella propria metà campo e ad infilarlo con triangolazioni di ottimo livello. il tabellino marcatori dopo i primi 600 secondi segna 4 a 0 per il Vittoria Sporting Futsal. A segno: 3´15´´ e 4´05´´ Saraniti (V), 6´30´´ Ricupero C. (V), 10´02´´ Saraniti (V). Galvanizzate, ma sicuramente provate dallo sforzo iniziale, le atlete biancorosse subiscono il ritorno della formazione frusinate, che a sua volta colpisce con: 11´15´´ Carta (B), 13´08´´ Riccelli (B), 17´22´´ Carta (B), 17´34´´ Vellucci (B). La seconda frazione di gioco vede il Vittoria Sporting Futsal divorare due/tre nitide palle gol e la Bellator affondare ancora una volta il colpo con la Vellucci in due occasioni. Il tentativo di ripresa delle biancorosse porta la firma di Othmani ma allo scadere è la Olmetti a siglare il definitivo 7 a 5 per la Bellator.

Tangibile la delusione del direttore sportivo, Luciano Di Vita. "C´è un pizzico di rammarico. E´ evidente. Poteva andare meglio, ma il risultato di certo non ci condanna. La partita è ancora tutta da giocare. Alle ragazze va riconosciuto uno sforzo importante. Hanno mostrato un buon calcio e di fronte avevamo una formazione con più esperienza. Di certo, per noi, ha contato anche questo. Abbiamo pagato lo scotto che va riconosciuto ad una formazione novizia in questo campionato. Non cerchiamo attenuanti In settimana lavoreremo ancora e di più per provare a ribaltare le sorti di questa semifinale. Sappiamo che sarà dura, ma siamo abituati alle difficoltà. A Colleferro andremo per giocarci la partita fino in fondo e proveremo a tornare con in tasca l´accesso alla finale».