Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 1072
VITTORIA - 15/03/2016
Sport - E’ partito cinque mesi fa dall’Australia attraversando Indonesia, Birmania e India

Da Sydney a Vittoria in bici, Stefano Bona arrivato a casa

Ad attenderlo i genitori, Giuseppe Bona e Teresa Vasile, i fratelli, e il sindaco Giuseppe Nicosia Foto Corrierediragusa.it

Dall’Australia a Vittoria. Dopo oltre cinque mesi Stefano Bona (foto) è arrivato con in bici nella sua città natale. Stefano, 27 anni, ha percorso in bici 13 mila chilometri. È partito a settembre, dall´Australia, dove ha trascorso un periodo di lavoro, è volato in aereo in Indonesia, poi ha attraversato la Birmania, il Laos, il Vietnam, la Cambogia, il Pakistan, l´India. Ha concluso il suo viaggio a Vittoria, dove ad attenderlo c´erano i genitori, Giuseppe Bona e Teresa Vasile, i fratelli, il sindaco Giuseppe Nicosia. Sul palco in piazza del Popolo, il giovane ciclista ha raccontato le sue emozioni.

"Ho conosciuto gente straordinaria, gente che non ha nulla e che ha condiviso con me il suo ´nulla´: un pasto, un letto, quel poco che avevano. Li porto tutti in cuore", ha detto. A Nuova Delhi, città dove ha sostato qualche giorno prima del rientro in Italia, ha incontrato il marò Salvatore Girone. "Mi ha regalato questo foulard, con una sua dedica per la mia impresa -ha raccontato il ciclista vittoriese - Lo porto qui, in Italia, in attesa che l´Italia riporti in Italia questi nostri connazionali".