Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 1132
VITTORIA - 13/01/2016
Sport - Futsal, serie A: le biancorosse hanno recuperato lo svantaggio iniziale

Sporting Vittoria battagliero, è pari con Arke Siracusa

Le siracusane sono state avversario ostico ma non sono riuscite a superare le padroni di casa Foto Corrierediragusa.it

Sporting Vittoria-Arke Siracusa: 2-2
Marcatori: Guardo (AS), Mazarese (VSF), Saraniti (VSF) nel primo tempo; secondo tempo Cerruto (AS)


Una gara ostica quella giocata al Palazzetto dello Sport dalle ragazze di. Maurizio Assenza. Al termine dei minuti regolamentari, un 2 a 2 che vuol dire un punto e che permette alle biancorosse di allungare la striscia positiva. A fare da cornice, come oramai consuetudine nelle gare in casa, una straordinaria cornice di pubblico. Gara avvincente al cospetto di un avversario con mire stagionali diverse rispetto alle locali e che già in classifica arrivava a Vittoria con una situazione ancor più tranquilla. Il campo, però, ha raccontato di una gara avvincente soprattutto per merito di capitan Palumbo (foto) e compagne che soprattutto nel primo tempo hanno mostrato voglia di portare a casa i tre punti.

Il vantaggio è aretuseo con la Guardo. Una rete utile a scuotere le locali che trovano il pareggio con Luana Mazarese ed il bomber Teresa Saraniti . Nel secondo tempo il pareggio di Cerruto con un tiro dalla distanza reso ancor più insidioso da una deviazione utile a mettere fuori causa l’estremo difensore biancorosso. Un pareggio che potrebbe pur andare stretto al Vittoria Sporting Futsal che seppur qualcosa ha concesso nella seconda frazione di gioco, ha da recriminare per un palo quasi allo scadere che ha negato gioia e tre punti.

Per il Direttore Sportivo, Luciano Di Vita, si tratta di «un buon punto. Avevamo di fronte un avversario ostico, che ha venduto cara la pelle e che ha espresso un ottimo calcio. Devo complimentarmi con le ragazze perché hanno tenuto bene il campo. Un pareggio non è di certo il risultato al quale si ambisce dopo una settimana di lavoro, ma di certo ci soddisfa perché da continuità ai sacrifici profusi in questi mesi».