Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 823
VITTORIA - 28/12/2015
Sport - Arti marziali: hanno superato gli esami al centro di addestramento federale di Catania

Cintura nera primo Dan per cinque judoka vittoriesi

Centoquaranta gli esaminati dalle quattro commissioni formate dai più autorevoli tecnici e arbitri di livello regionale Foto Corrierediragusa.it

Arrivano le prime cinture nere di Judo anche a Vittoria. Si sono svolti, infatti, presso il centro di addestramento federale Fijlkam di Catania gli esami validi per l’acquisizione della «cintura nera» 1° Dan per i judoka ammessi della regione siciliana. Centoquaranta gli esaminati da parte dei giudici delle quattro commissioni formate dai più autorevoli tecnici e arbitri di livello regionale, tra cui il Presidente Fijlkam Sicilia Corrado Bongiorno, il Commissario Tecnico regionale Gaetano Spata ed il consigliere nazionale G. Strazzeri. Tra gli aspiranti all’ambita cintura nera pure 5 judoka vittoriesi, i quali hanno superato brillantemente tutte le prove tecniche e teoriche proposte dalle seguenti commissioni.

Parliamo di Francesca Giurdanella e Manuela Sanzone (16 anni entrambe) Sofia Tomasi, Emanuele Tomasi e Salvatore Monachelli. Quest’ultimo, inoltre, con l’acquisizione della cintura nera risulta anche abilitato al ruolo di tecnico allenatore. Un traguardo importante per la città che adesso può vantare le sue prime 5 cinture nere legate allo sport olimpico del judo, lo stesso che fino a 6 anni fa era poco conosciuto e praticato nel territorio. Uno sport portato a Vittoria pioneristicamente dal Maestro Gaetano Spata, il quale in pochi anni ha fatto registrare una serie importanti di successi e numeri (quasi 100 i tesserati della Asd Titania quest’anno). Un’avventura nata dal progetto per l’infanzia («Judo giocando») presso la Scuola Gioiosa di Vittoria e consacrata ormai in ambito sportivo.

"L’augurio – afferma il maestro Spata - che rivolgiamo ai nostri 5 judoka non può che essere pieno di prospettiva. Questa cintura nera rappresenta il traguardo di un percorso, ma soprattutto l’inizio di un importante progetto".