Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:41 - Lettori online 915
VITTORIA - 27/10/2015
Sport - Futsal, serie A: sconfitta casalinga contro la corazzata Bisceglie in una partita altalenante

Sporting Vittoria in crisi di risultati, serve reazione

Calendario penalizzante per le vittoriesi, contro le pugliesi è stata comunque una buona gara Foto Corrierediragusa.it

Sporting Vittoria-Arcadia Bisceglie: 5-7

Se il risultato della gara con l’Arcadia Bisceglie racconta dell’ennesima sconfitta per le ragazze di Maurizio Assenza, la prestazione fornita da capitan Palumbo e compagne, dice ben altro. Un Vittoria Sporting Futsal redivivo, che dopo una settimana pesante figlia del ko in esterna con il Palermo, si è ritrovato e dinanzi al proprio pubblico ha mostrato di saper lottare. Una matricola dall’ossatura dura e mai doma, è riuscita a mettere in difficoltà un Bisceglie fortemente quotato al successo finale del campionato di Serie A.

L’avvio a tinte biancorosse, è fulmineo. Doppio vantaggio firmato da Claudia Ricupero e Patrizia Palumbo. E’ un autentico miracolo dell’estremo difensore ospite a negare la gioia del gol a Teresa Saraniti (nella foto con il ds Di Vita). Sarebbe valso il 3 a 0. Da questa occasione mancata, riparte la gara delle atlete ospiti che grazie alle reti di La Rossa, Guercia e Monaco ribaltano il risultato. La prima frazione di gioco si chiude su 3 a 2 per il Bisceglie. In apertura di ripresa, doppia occasione per il Vittoria con Francesca Primavera e Claudia Ricupero. La conclusione di quest’ultima, però, si stampa sul palo. Sul successivo contropiede è Flora La Rossa a segnare il poker ospite. Il pokerissimo porta la firma della Begona. Sul parquet del palazzetto dello Sport si vede un Vittoria arcigno che si batte e combatte su ogni pallone. Il terzo gol biancorosso che accorcia le distanze è di capitan Palumbo. La manovra delle biancorosse di Assenza si fa sempre più veemente. E’ la Saraniti a riaprire ancora una volta la partita mettendo a segno la quarta rete. Un Vittoria a testa bassa che va alla ricerca, purtroppo vana di un meritatissimo pareggio. Nel miglior momento delle biancorosse, il Bisceglie segna con la La Rossa. 6 a 4. E’ il rigore concessa per fallo sulla Ricupero e poi trasformato dalla Saraniti a far credere che possa essere la domenica della riscossa, ma sul 6 a 5 per il Bisceglie arriva il gol della Monaco per il 7 a 5 finale che pone fine alle ostilità.

Per il Direttore Sportivo, Luciano Di Vita è stata: «una gara intensa e giocata con lo spirito giusto. Ritengo come dirigenza, possiamo ritenerci soddisfatti dell’atteggiamento visto in campo. Meno soddisfatti del risultato - spiega il Ds – ma è anche vero che affrontavamo un avversario che rimane fortemente quotato alla vittoria finale del campionato. Il calendario con noi non è stato clemente. Abbiamo affrontato Rionero, Lamezia, Palermo e ora Bisceglie. Quattro formazioni che allo stato attuale albergano tra le prime 5 posizioni della classifica. Abbiamo pagato lo scotto che ogni matricola con avversarie di questo tipo può essere chiamata a pagare ma la strada è lunga e sono certo che da qui a Natale la nostra posizione in classifica sarà diversa"