Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1231
VITTORIA - 27/08/2015
Sport - Vela: due giorni di gare organizzate dal circolo Anemos e dal Club Nautico

La terza edizione del trofeo Di Martino di vela a Scoglitti

Nella categoria "Deriva" ha vinto il trio formato da Giorgio Pluchino, Andrea La Lota ed il giovane Luca Genco Foto Corrierediragusa.it

Due giorni di passione vissuta in mare. Due giorni di coinvolgente vela regalati dal Circolo velico Anemos e dal Club Nautico alla frazione marinara di Scoglitti. E nel bel mezzo di una sana competizione sportiva, ecco la terza Edizione del Trofeo velico «Fabio Dimartino», presidente fondatore del Circolo Anemos che ogni estate - da tre stagionni a questa parte - il vento di Scoglitti vuole ricordare nella maniera migliore: a vele issate tra le onde e il mare della Riviera Lanterna. A trionfare, stavolta, l’equipaggio di casa composto da Giorgio Pluchino, Andrea La Lota ed il giovane Luca Genco (nella foto da sin.), primi nella categoria «Deriva» (Fiv 555) subito davanti all’abile e rivale coppia del Club Nautico (deriva 470) Maurizio Liistro e Rosario Ridolfo. Terzo classificato (Anemos) il Tridente con Alfredo Vinciguerra, Gabriele Di Rosa e Paolo Russino.

Per quanto riguarda invece la categoria "Catamarani", primo posto per la coppia Emenuele Follesa e Giuseppe Cocchiara. Seconda posizione ottenuta invece da Carmelo Galofaro e Rita Piccione, mentre al terzo posto il duo composto da Manlio La Ciura e Giuseppe Di Blasi. La regata – promossa con la collaborazione del Club Nautico di Giovanni Trombatore nel calendario delle attività FIV (Federazione Italiana Vela) – è riuscita ancora una volta ad offrire due giorni di sport e numerosa partecipazione.

"Siamo felici del risultato – ha commentato il trio vincitore – il buon piazzamento in termini di arrivo e cronometro ha reso possibile non solo la vittoria classe «Derive» ma l’intera classifica del Trofeo Di Martino. Dopo due anni di tentativi abbiamo riportato a casa il Trofeo. Siamo certi che il nostro caro presidente Fabio sarebbe oggi stracolmo di gioia. Gli dedichiamo orgogliosi il trionfo".