Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1365
VITTORIA - 28/07/2015
Sport - Beach Volley: organizzato dall’associazione sportiva "I Soci"

A Scoglitti è tempo di beach volley. In campo per tappa campionato nazionale

Squadre in campo venerdì e finale domenica alle 19 sulla spiaggia della Lanterna. Grande attesa tra gli apppassionati Foto Corrierediragusa.it

Tutto pronto a Scoglitti per la tappa finale del campionato nazionale femminile di beach volley. Le gare inizieranno venerdì e proseguiranno per tutta la giornata dopo gli accoppiamenti decisi dal sorteggio. L´associazione sportiva "I Soci", sotto la guida di Fabio Nicosia, ha preparato le cose per bene, e l´evento si presenta con tanti motivi di interesse particolare per la qualità delle squadre che si affronteranno sui campi della spiaggia della Lanterna. La tappa di Scoglitti riveste inoltre importanza perchè qualifica al master finale che assegna lo scudetto e che si svolgerà il fine settimana successivo a Catania. Per chi volesse seguire le gare i biglietti saranno distribuiti in piazza Cavour nella frazione vittoriese nel gazebo informativo allestito per l´occasione.

Per quanto riguarda le protagoniste sono attese alla prova le tre siciliane Nellina Mazzulla, Gabriella Lo Re e Martina Escher che cercheranno la qualificazione per la finale in programma domenica 2 agosto alle 19. Molto soddisfatti gli organizzatori, dice, infatti, Fabio Nicosia: "E´ un onore ospitare questo evento. Lo abbiamo voluto fortemente perchè riteniamo che la spiaggia della Lanterna sia la location naturale. La risposta del pubblico, inoltre, è stata sempre entusiastica ed assicura la giusta cornice all´evento. Quest´anno noi abbiamo avuto la possibilità ri riportare il beach volley a Scoglitti e sono sicuro che tanta gente, anche dalle provincie vicine, sarà presente sulle tribune.