Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 895
VITTORIA - 07/07/2015
Sport - Calcio: nato dall’ex Real Biscari conta su un gruppo dirigente molto motivato

Asd Calcio Vittoria porta novità e risveglia ambizioni

Militerà in Prima Categoria ma punta al ripescaggio in Promozione Foto Corrierediragusa.it

La volontà di mantenere una propria indipendenza, la tenacia di crederci, l’idea di fare calcio alla propria maniera. Ed oggi l’obiettivo che diventa realtà: ASD Calcio Vittoria (nella foto: la formazione), nuova società calcistica vittoriese. Nata dall’ex Real Biscari – titolo prelevato appena un anno fa dalla vicinissima città di Acate – oggi la neo squadra biancorossa inaugura ufficialmente il suo nuovo corso partendo proprio dalla nuova denominazione sociale.

"Il primo scopo – ci spiega il dirigente Salvo Pluchino – lo abbiamo ottenuto, vale a dire inserirci nel panorama calcistico locale con il nome della nostra città. Adesso, continuando a lavorare con la passione e l’impegno di sempre, proveremo a materializzare anche gli altri due obiettivi: tentare il ripescaggio in Promozione e incrementare la base societaria con l’ingresso di nuovi dirigenti all’altezza delle nostre intenzioni. Tutto con massima umiltà e diligenza".

Insomma per l’ASD Calcio Vittoria niente voli pindarici e passi più lunghi della propria gamba. Quello che conta è affermarsi partendo dalla sostanza. Dunque ecco spiegato l´impegno che potrebbe portare la società dritto in Promozione attraverso la porta secondaria dei ripescaggi. Entro lo scorso 30 giugno c’era da presentare il saldo attivo di bilancio, dopodiché via libera prima del 4 agosto al versamento di 3350 euro somma necessaria da versare in Lega ai fini della domanda di ripescaggio. Cifra che implementerà la quota di 4000 euro obbligatoria per l’iscrizione regolare (categoria al momento di pertinenza) al campionato di Prima Categoria (dove l’anno scorso i vittoriesi sono riusciti a salvarsi rischiando per un soffio la qualificazione ai playoff). "Siamo sulla buona strada – continua Iapichino – in perfetta regola con il bilancio e con quelli che dovrebbero essere i parametri di ripescaggio. Lavoriamo in queste precise ore per dare il massimo".

Ma scavalcando termini burocratici e tempi di Federazione, quale sarà il reale obiettivo tecnico della nuova squadra vittoriese? "Lo dico – risponde il direttore sportivo biancorosso – senza alcun ripensamento. Vittoria possiede un numero di calciatori locali tale da giocare e soprattutto garantire una Promozione ad occhi chiusi. Il nostro più grande compito sarà quello di ricomporre in un unico gruppo tutti i nostri atleti vittoriesi mostrando alla Categoria, qualunque essa sia, le vere capacità di questi giocatori. Allo stesso tempo non costringeremo mai nessuno ad accettare condizioni non condivise con la dirigenza".