Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 955
VITTORIA - 08/05/2015
Sport - Calcio, Eccellenza: dopo la retrocessione in promozione si tenterà la strada del ripescaggio

Vittoria in vendita, 3 le cordate interessate. Trattative avviate

Una cordata, riferisce il dimissionario Salvatore Barravecchia, è interessata a portare via il titolo dalla città Foto Corrierediragusa.it

Titolo del Vittoria calcio in vendita. A distanza di circa due settimane e mezzo dall’ultima gara di campionato persa a Modica e costata la retrocessione in Promozione ai biancorossi, la società presieduta dal dimissionario Salvatore Barravecchia continua a lavorare per cedere quanto prima il titolo calcistico. Tre al momento sembrerebbero le cordate interessate all’acquisto – come riferito dallo stesso Salvatore Barravecchia – di cui due locali e pronte a ricostruire una squadra in Promozione con l’intento di valorizzare i locali ed un’altra cordata – non vittoriese – decisa (sarebbe però l’ultima ipotesi) ad acquisire il titolo portandolo via dalla città di Vittoria. Chi invece ha già deciso cosa fare è Salvatore Barravecchia, che senza ripensamenti ha ribadito di voler lasciare immediatamente il Vittoria senza esitare un attimo.

E perché dunque non lo ha ancora fatto? "Prima – ha così risposto - devo incontrare il sindaco per sistemare la situazione legata ai contributi del 201314 e 2015 e infine decideremo a chi lasciare la società. Ci sono già persone interessate, anche una cordata di fuori pronta a portarsi il titolo. Confermate le mie dimissioni? Per quanto mi riguarda sono dimissionario da tempo e se fosse per me avrei già venduto il Vittoria. Purtroppo ci sono delle vicende interne da risolvere prima dell’ultimo atto. Stiamo lavorando per questo e per lasciare anche il manto erboso in una condizione decente. In ogni caso dovremo chiudere tutto entro il 25 giugno".

Ma il Vittoria che lascia deve ancora saldare parecchi conti, alcuni con gli ultimi tesserati ed altri con i vecchi. Ci sono quasi i 10 mila euro che Lorenzo Alacqua aspetta da tempo ed altri 3500 circa da versare all’ex preparatore dei portieri Leo Pellegrino. "Ma questa è una vertenza che non spetta al sottoscritto – annuncia Barravecchia – toccherà alla vecchia dirigenza D’Agosta-Manoforte, come da accordi, estinguere il debito. Con Alacqua invece toccherà a me". Ricapitolando insomma ecco la lista della spesa da completare entro la seconda parte del mese di luglio. Iscrizione al campionato di Promozione (necessaria anche in caso di cessione del titolo) per una somma prevista di circa 7mila euro oltre al saldo delle due vertenze economiche già citate ed infine altri rimborsi vari dovuti a giocatori e operatori commerciali.

Dunque tutto rimandato, almeno per il momento, alle prossime settimane, quando dovrebbero essere rese note definitivamente le intenzioni di una società giunta alla fine del suo ciclo. La retrocessione di categoria a distanza di un quarto di secolo dall’ultima volta (avvenne però l’immediato ripescaggio) è stata l’ultima amara delusione di un cammino lungo, colmo di errori e vicissitudini di ogni tipo.