Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 706
VITTORIA - 21/02/2015
Sport - Calcio, Eccellenza: acquistato un nuovo attaccante, è Franco Bonfratello ex S. Lazzaro

Il Vittoria contro l´Igea Virtus. Barravecchia: "Facciamo il massimo"

Bisogna far subito punti per non cadere nelle secche della zona play out Foto Corrierediragusa.it

Il Vittoria ha un nuovo attaccante per la sfida casalinga di oggi pomeriggio contro l’Igea Virtus. Franco Bonfratello, ex San Lazzaro lo scorso anno in Eccellenza, è l’ultimo neo arrivato in casa biancorossa alla corte dell’allenatore Seby Catania. Il centravanti, 13 gol realizzati la scorsa stagione nella prima parte di campionato prima di infortunarsi, rappresentano il biglietto da visita messo in vetrina dal presidente del Vittoria: "Si tratta – ha riferito proprio Salvatore Barravecchia (nella foto) – del colpo che ci serviva per colmare il vuoto in avanti. È noto infatti che il Vittoria, esattamente nella zona di attacco, non godeva di ottima salute, e speriamo adesso che con l’aiuto di Bonfratello qualcosa possa cambiare. E’ una classica prima punta – aggiunge Barravecchia – e suoi 13 gol dello scorso anno non sono da sottovalutare. Dopo un periodo di riposo che ha portato il giocatore al recupero della forma si spera adesso anche il ritorno al gol. Siamo fiduciosi e già oggi pomeriggio il giocatore sarà a disposizione del tecnico".

Reti che il Vittoria aspetta come il pane per la ricerca dei punti salvezza. È questo l’obiettivo più importante di Seby Catania, il quale ha dichiarato di non aver accettato la panchina del Vittoria soltanto per lo stipendio ma per l’onorabilità della piazza e le reali capacità della squadra. Finora i fatti, e soprattutto i numeri, non sono dalla sua parte (un solo punto in casa con il Rosolini, poi sconfitte con Taormina, Castelbuonese e Città di Messina) ma l’aver preso in mano una squadra composta da svincolati e senza una degna preparazione fisica alle spalle non permettono di conferire all’ex tecnico del Modica particolari critiche. Con il poco tempo a disposizione e la quantità di materiale giovane (non dimentichiamo anche che l’organico è composto gran parte da juniores) è più che altro sull’aspetto motivazionale e del carattere della squadra che Catania dovrà cercare di farsi sentire come allenatore. Serve grinta, cuore, e anche furbizia se necessario (troppi gli episodi banali che hanno portato ad alcune sconfitte nonostante la buona prestazione, non ultimi a Messina) perché quei cinquesei punti che mancano alla salvezza passano proprio da tali fattori.

"Ce la stiamo mettendo tutta – spiega Barravecchia – per raggiungere la salvezza, e anche se i risultati finora non ci hanno aiutato niente cambia. Si lavora sempre e l’ultimo acquisto di Bonfratello testimonia la nostra voglia di fare il possibile per la squadra. So oggi siamo obbligati a vincere? Certamente – risponde – oggi lotteremo con le unghie e con i denti per portarci a casa i 3 tre punti. Per questo motivo – dice Barravecchia – invito nuovamente i nostri tifosi allo stadio, perché in un momento di così grande difficoltà la squadra non può fare a meno del sostegno del pubblico".

Infine per la partita con l’Igea Virtus difesa da reinventare per Catania a causa degli infortuni di Sgambato e Saluto. Mentre dal primo minuto è previsto l’esordio in campo del nuovo attaccante.