Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 683
VITTORIA - 01/02/2015
Sport - Calcio Eccellenza: i biancorossi interrompono la serie negativa

Il Vittoria pareggia in casa contro il Rosolini dopo 5 sconfitte consecutive

La nuova squadra di Seby Catania prende un punto e smuove la classifica
Foto CorrierediRagusa.it

VITTORIA-ROSOLINI 0-0

VITTORIA: Scalogna, Saluto, Guglielmino, De Guido, Devito, Sgambato, Aliano (40’pt Vittoria) Crisafulli (25’st V. Esposito) Santarpia (35’st S. Esposito) Commendatore, Russo. All: Catania.

ROSOLINI: Fornoni, Guarrasi, Brancato, Martinez, Di Dio (42’st Carbonaro) Ulma, Maieci, Pizzo, Di Stefano (39’st Calabrese) Implatini, Ricca. All: Trombatore.

ARBITRO: Gullotta di Siracusa (ass. Gennnuso e Angelone di Caltanissetta).

NOTE: Espulso Guglielmino del Vittoria al 40’ della ripresa per doppia ammonizione.


La prima gara casalinga di Seby Catania sulla panchina del Vittoria termina 0-0 con un punto che torna a smuovere la classifica dei biancorossi. Tenere a distanza una concorrente per la salvezza come il Rosolini ed interrompere la striscia negativa di 5 sconfitte consecutive era lo scopo ben preciso alla vigilia del neo-tecnico vittoriese; quest’ultimo costretto a correre adesso per la salvezza in Eccellenza con una nuova squadra assemblata nel giro di una settimana e mezzo. Contro gli ospiti del Rosolini è stata una prova tutto sommato positiva, e c’è da dire che ai punti i padroni di casa avrebbero forse meritato qualcosa in più. Purtroppo la mancanza di un autentico centravanti in piena area di rigore avversaria (nonostante la buona prova del tridente messo in campo dal tecnico lentinese) ha condizionato in più di occasione l’aspetto terminale della manovra.

La gara non è ricchissima di azioni: la più pericolosa del Rosolini nel primo tempo giunge soltanto al 16’ del con Ulma che da buona posizione spreca fuori. Poi Vittoria con De Guido dalla distanza (sventa in corner Fornoni) Russo (il più pericoloso fra i biancorossi in avanti) ed il quasi autogol di Fornoni dopo un avventato retropassaggio. Nella ripresa squadre sempre più impantanate nel fango del «G. Cosimo», e di occasioni ne arrivano solo tre. De Guido al 2’ sempre da fuori area; la traversa al volo dell’amaranto Ricca (62’) ed una rovesciata finale di Russo.