Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 864
VITTORIA - 03/01/2015
Sport - Calcio Eccellenza: scongiurato il pericolo di non giocare al «Gianni Cosimo»

Il Vittoria scenderà in campo contro il Milazzo con gli uomini contati

Risolti al momento i problemi finanziari. Pagato il mese di ottobre ai giocatori. Barravecchia annuncia altri ingaggi
Foto CorrierediRagusa.it

Il Vittoria scenderà in campo contro il Milazzo. Con gli uomini contati ma giocherà. La società è riuscita a mettere le pezze giuste al posto giusto e a scongiurare il forfait in campo contro i mamertini di oggi pomeriggio. La squadra di Giovanni Campanella è ridotta al minimo, ma in grado di assicurare ancora la presenza in campo e di onorare un torneo altrimenti falsato. Durante queste feste il presidente Salvatore Barravecchia è riuscito a pagare il mese di ottobre ai giocatori rimasti, regolarizzare la posizione personale del tecnico e di mantenere contatti con Di Mauro. Il presidente non smantella e va avanti, annunciando l’intenzione di ingaggiare almeno altri 8 atleti: due attaccanti, due centrocampisti, due esterni e due fuoriquota. Quelli che servono per turare le falle aperte dalle clamorose partenze dei vari Strano, Rametta, Cocimano, Fichera, Gallipoli, Russo, ecc.

Sostiene, Barravecchia, che nonostante tutto la squadra sarà in condizione di competere per il play off. Come? Ingaggiando altri atleti e potendo contare su nuovi sponsor. Ma c’è pur sempre una vertenza in corso (quella di Alacqua) adesso al centro dei pensieri biancorossi. Rimane da comprendere come si risolverà la querelle tra l’ex tecnico ed il Vittoria. Giovanni Campanella intanto conferma i movimenti del presidente. «Siamo rientrati a Vittoria – spiega l’allenatore – sono state trovate quelle risorse necessarie per tornare. Adesso si deve pensare al futuro partendo dall’imminente di questa stagione. Contiamo di avere – aggiunge Campanella - contatti con diversi giocatori da impiegare in vari settori del campo e con Di Mauro c’è una trattativa a parte con il presidente rimasta aperta».

Di certo è che contro il Milazzo il tecnico potrà disporre di una squadra con gli uomini contati e senza diversi attaccanti di ruolo. Undici atleti in emergenza e con una panchina formata da juniores. A sfidare i mamertini oggipomeriggio saranno Di Carlo, Giudice, Carnazza, Iapichino, Nobile, Citronella, Patti, Manuello, Commendatore, Bevilacqua e Di Rosa. In panchina dovrebbero andare Scalogna, l’albanese Cekani e Campoccia.