Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:52 - Lettori online 770
VITTORIA - 07/12/2014
Sport - Calcio, Eccellenza: i biancorossi restano nelle parti alte della classifica nonostante tutto

Il Vittoria travolge un Modica inesistente (6-1) e allontana la crisi societaria

Doppio vantaggio nel primo tempo per i padroni di casa che stracciano gli ospiti nel secondo tempo. Solo il gol della bandiera per Okolie Foto Corrierediragusa.it

Vittoria-Modica 6-1

Vittoria: Scalogna 6,5, Patti 6, Giudice 6, Manuello 7, Nobile 6,5, Citronella 6, Fichera 8, Bevilacqua 7 (40’ s.t. Guglielmino s.v.), Di Rosa 7 (40’ s.t. Carnazza s.v.), Di Mauro 7, Iapichino 6,5. All. Campanella

Modica: Cantone 5, Nassi 5, Iabichella 5, Nourkry 5 (27’ Sigona 5), Pianese 5, Lao 5, Sabellini 5, Gatto 5, Ravalli 5, Filicetti 5, Okolie 6. All. Schiavo-Filicetti

Arbitro: Galluccio di Caserta

Marcatori: 10’ Iapichino, 31’ Bevilacqua, 1’, 38’ s.t. su rigore Fichera, 20’ Di Rosa, 22’ Okolie, 25’ Manuello

Note: giornata nuvolosa, spettatori 300 circa, un centinaio ospiti. Ammoniti Patti e Di Rosa.


Deflagrante tonfo del Modica per mano del Vittoria. Non per nulla abbattuti dalle ultime vicende burrascose di mercato (nel Vittoria di oggi mancavano Rametta, Cocimano, Gallipoli, Russo, Privitera e Di Carlo) i biancorossi di Giovanni Campanella sfoderano la migliore prestazione possibile battendo 6-1 un malcapitato Modica e rigettando con forza le ipotesi di crisi societaria. Una reazione prepotente che squadra e tecnico hanno saputo interpretare nel migliore dei modi. Il messaggio a questo punto rimane chiaro: il Vittoria va avanti a prescindere dalle lacune tecniche (ma ci si rafforzerà a partire dai prossimi giorni) archiviando una volta per tutte la delusione procurata da coloro che inavvertitamente hanno deciso di abbandonare il progetto stagionale.

Ma l’aspetto più bello del 6-1 al Modica (altra società vittima nei giorni scorsi d’improvvise migrazioni) è stato il rientro in campo dal primo minuto di giovani e di locali vittoriesi chiamati di corsa dalla panchina al campo. Iapichino (oggi uno dei migliori) Di Rosa, Giudice, Scalogna (portiere classe ’98) Patti ed Emanuello (tesserato in extremis dal Comiso) hanno quasi sbalordito per voglia, determinazione e carattere. Orgoglio che è mancato invece sul versante opposto. La squadra di Schiavo e Filicetti ha deluso e su questo, onestamente, c’è poco da dire. Gli addii di Sella, Limone, Cassibba, Porto, Andrea e Damiano Buscema non possono bastare come unica attenuante. Mai un tiro in porta, mai un’occasione creata durante tutti i 90’. Squadra scialba e abulica. Più che l’aspetto tecnico preoccupa quello mentale. I rossoblù (come confermerà a fine gara anche il tecnico Schiavo) sono apparsi letteralmente abbandonati a se stessi. «Oggi siamo rimasti a Modica – ha detto proprio l’allenatore – con lo Scordia abbiamo perso 4-0 giocando comunque la partita. A Vittoria non siamo mai scesi in campo>. Serve di corsa una sterzata di carattere al fine di evitare altri simili scivoloni, di certo non adatti alla piazza modicana.

CRONACA
I padroni di casa impiegano poco prima di trovare la rete del vantaggio. Esattamente al 10 minuto è Iapichino a segnare l´1-0 favorito dall´evidente deviazione di un difensore (nella foto di Attilio Zarino la gioia biancorossa dopo il primo gol). Di Rosa e Fichera giganteggiano sulle fasce, e prima della mezz´ora è ancora Iapichino a trovare il giusto varco tra la difesa del Modica e la posizione ottimale di Bevilacqua. Sul diagonale di quest´ultimo nulla può Cantone. Di Mauro sfiora soltanto la terza marcatura prima che l´arbitro mandi tutti a riposo. Identiche dinamiche nella ripresa. Ficherà trova già al primo minuti il rigore per il 3-0 e dieci minuti più tardi Di Rosa da fuori area batte ancora Cantone. Partita chiusa. Ci prova a riaprirla Okoliè (davvero un bel gol quello dell´attaccante modicano che si libera in area e scaraventa un bolide sotto la traversa) ma è troppo tardi tant´è che a timbrare la porta rossoblù saranno ancora Manuello e Fichera.

I risultati della 14ma giornata di andata (7 dic. 2014):
Castelbuonese-Paternò: 2-1
Città Messina-Scordia:1-2
Siracusa-Rosolini:3-1
Giarre-Milazzo:1-2
Igea Virtus-S. Pio X :0-0
Viagrande-Acireale:1-0
Vittoria-Modica: 6-1
Riposa: Taormina.


La classifica:
Siracusa 27*
Scordia 27
Vittoria 25
Milazzo 25
Castelbuonese 22
Viagrande 21
S. Pio X 19
Igea Virtus 19
Acireale 18
Modica 17
Giarre 12
Paternò 11
Rosolini 9
Città Messina 8
Taormina 7*
Misterbianco 0 (ritirato)
*un punto in meno per penalizzazione