Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1035
VITTORIA - 15/11/2014
Sport - Calcio Eccellenza: fruttuoso anticipo dei biancorossi a Catania

Il Vittoria batte San Pio con doppietta di Rametta e torna in vetta alla classifica

Squadra travolgente grazie a un ottimo Di Mauro e uno scatenato Rametta. Nella ripresa Fichera sciupa un rigore. Il presidente Barravecchia annuncia d’aver presentato ricorso contro il Siracusa per presunte irregolarità di un calciatore
Foto CorrierediRagusa.it

S. Pio X- Vittoria: 0-2
Marcatore: 6´ e 34´ pt Rametta

Catania S. Pio: Romano, Chiavaro, Sapienza, Pistorino, Santonocito, Caruso (80´ Tosto), Vadalà (Garufi), D´Agostino, Conte (60 Criscione), Costa, Ranno. A disposizione Bertani, Doccula, Oliveri e Monteforte. All. Carlo Platania

Vittoria: Di Carlo, Gallipoli, Russo, Di Mauro, Nobile (66´ Di Rosa), Citronella; Fichera, Bevilacqua, Rametta (93´ Patti), Cosimano, Maimone (82´ Iapichino). A disposizione Canto, Guglielmino, Ferraro e Carnazza. All. Giovanni Campanella

Arbitro: Ongarato di Castelvolturno
Note Al 43´ st espulso Garufi per doppia ammonizione.


Serviva una vittoria per riprendersi morale e soprattutto testa della classifica. il 2-0 del Vittoria a Catania contro il San Pio X ristabilisce prepotentemente quelle che in campo rimangono le ambizioni del Vittoria. E cioè la promozione in serie D. Esaltato dal rientrante Rametta (foto), autore della doppietta decisiva siglata nel primo tempo grazie agli assist calibrati di Fichera e Cocimano, l´undici ipparino non ha avuto grosse difficoltà nell´archiviare dopo appena 45´ di gioco la pratica etnea. Nella ripresa ci sarebbe anche l’occasione per fare tris, ma sarà lo stesso laterale d´attacco Fichera a sciupare il terzo calcio di rigore della stagione decretato in favore dei biancorossi. Successo a parte, è la prestazione di alto livello della squadra che esalta il presidente Barravecchia al rientro da Catania. «Sono contento perché il Vittoria ha ripreso a giocare come sa. Addirittura meglio di come ha giocato contro il Siracusa. Tutti hanno risposto all’appello, ma devo evidenziare in modo particolare la prova di Di Mauro, uno dei migliori in campo». Con questi 3 punti la squadra allenata da Giovanni Campanella si mantiene in alta classifica e attende fiducioso i risultati della giornata odierna, sperando che qualcuno del vertice compia qualche passo falso. Ma la società biancorossa spera in qualcosa di più. Spera nella Lega, alla quale giovedì scorso ha presentato un ricorso avverso la gara pareggiata contro il Siracusa domenica scorsa. La società conferma: «E’ vero, abbiamo presentato ricorso per presunte irregolarità circa la posizione di un giocatore del Siracusa. Altro per ora non posso dire».

Una notizia, questa, che mette altra adrenalina ai piani alti della classifica di questo equilibrato campionato di Eccellenza. Il Siracusa fece fuori il Vittoria dalla Coppa Italia per una irregolarità nella formazione vittoriese, il Vittoria spera di prendersi interamente a tavolino i 3 punti che avrebbe meritato sul campo sette giorni fa. Si aspettano le decisioni degli organi federali.

Intanto il campo ha dato un verdetto positivo dall’anticipo di ieri. Dopo due sconfitte consecutive, a Barcellona con l’Igea Virtus e a Viagrande nel recupero di quella gara fermata dall’infortunio dell’arbitro; e dopo il pari striminzito con il Siracusa in casa, il Vittoria ha reagito bene. Il San Pio X non è l’ultimo arrivato, dispone di un organico di tutto rispetto, occupa la zona mediana della classifica, non è squadra che si mette sotto facilmente. Rametta l’ha stesa con una doppietta delle sue, l’attaccante ha scaricato contro l’avversario di ieri tutta la rabbia accumulata dall’esclusione per scelte tecniche dall’allenatore. Al suo rientro in campo il goleador ha risposto alla grande, segno che le voci di un suo spostamento da Vittoria non gli interessano. Il successo di ieri e l’attesa per il verdetto della Lega in seguito al ricorso presentato, danno al Vittoria fiducia in vista della prossima partita di campionato e lo mettono in posizione privilegiata rispetto alle squadre che giocheranno pomeriggio. Insomma, l’exploit di Catania carica la squadra per l’appuntamento in casa domenica prossima.

Arriva lo Scordia, un’altra catanese con ambizioni tutt’altro che nascoste. Lo Scordia (non sappiamo come finirà la gara odierna) dispone di 17 punti in classifica, appena uno in meno del Vittoria. Biancorossi dunque attesi dall’ennesimo impegno di calendario insidioso al Comunale tra sette giorni.