Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 836
VITTORIA - 07/11/2014
Sport - Calcio, Eccellenza: nel giro di tre giorni persa l’occasione di staccare il gruppo di testa

Vittoria, match verità contro il Siracusa. Campanella: "Sconfitte da dimenticare"

In difesa mancherà Fabio Citronella perchè squalificato. Giornata biancorossa, gli abbonamenti sono sospesi Foto Corrierediragusa.it

Affrontare il Siracusa con l’identica voglia e determinazione di chi intende riscattarsi al più presto. Del resto, girarci intorno dopo due sconfitte consecutive non avrebbe granché senso: se il Vittoria vuole mantenere forte e chiaro il segnale di capolista in campionato, possiede poche altre chance rispetto all’unica di tentare risultato domenica prossima in casa con il Siracusa. Questo perché conoscendo la carica agonistica degli uomini di Campanella (nella foto) siamo certi che il doppio passo falso di Igea Virtus e Viagrande (entrambe affrontante in trasferta) avrà contribuito ad alzare il livello di rammarico nella testa dei biancorossi. Nell’analisi pre-Siracusa lo stesso Gianni D’Iapico – segretario della società – ci tiene a precisarlo in maniera chiara:

"Le cause di queste ultime prestazioni? Pur considerando che delle sconfitte ci possono stare durante l’arco di tempo del campionato, ciò non toglie che siano evidenti delle nostre responsabilità. Non sostengo l’unica tesi di una squadra scesa in campo con atteggiamento superficiale, ma penso che l’eccessiva sicurezza abbia giocato alla lunga un brutto scherzo. Quando provieni da una serie di risultati utili consecutivi a favore senza perdere una partita diventa essenziale conservare ugualmente la massima concentrazione. Ecco, magari a noi è mancata proprio quest’ultima in occasione delle ultime gare disputate a Barcellona e Viagrande".

Una disattenzione costata ai biancorossi la possibilità di prendersi in mano la vetta solitaria della classifica: "E’ vero – sostiene D’Iapico – vincendo entrambe le partite avremmo dato l’ennesimo segnale forte alla stagione, ma ormai il passato non ci riguarda e la squadra deve solamente pensare alla prossima partita con il Siracusa. Se il momento è quello buono? A dire il vero tra i ragazzi lo stato d’animo non è dei più felici, d’altronde perdere non piace mai a nessuno. Però sarebbe un’ottima occasione riscattarsi di fronte alla più forte sulla carta del campionato. Il Siracusa è senza dubbio un organico d’altra categoria guardando gli acquisti della società (Mascara, Panatteri, Contino, Carbonaro, Montella) ma sappiamo tutti come le storie dei campionati si concretizzino solo sul campo. Quante società ricche di nomi importanti hanno fallito negli ultimi anni. Quindi il Vittoria deve credere nei propri mezzi ed affrontare il Siracusa con rispetto e senza timore. Tutti vogliamo riprendere – chiude il dirigente biancorosso – la felice strada intrapresa prima delle ultime battute d’arresto".

Ma c’è una tegola in casa vittoriese. Nella sfida al vertice tra Vittoria e Siracusa, Giovanni Campanella dovrà fare a meno del centrale Citronella, squalificato mercoledì a Viagrande. Al suo posto dovrebbe giocare Di Rosa. Promossa infine la giornata biancorossa con tutti gli abbonamenti sospesi per una sola giornata.