Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:22 - Lettori online 1430
VITTORIA - 12/10/2014
Sport - Calcio Eccellenza: colpaccio dei biancorossi fuori casa

Il Vittoria vince a Rosolini e a fine gara si scatena una mega rissa in campo

Gara avvincente e infuocata sul campo siracusano, soprattutto dopo il fischio finale. Di Luca Strano su rigore e di Maiomone i gol che firmano il successo. Implatani (espulso alla fine della partita) aveva siglato il provvisorio pari per il Rosolini
Foto CorrierediRagusa.it

ROSOLINI-VITTORIA: 1-2
Marcatori: 33´ pt Strano (r), 39´ pt Implatini, Maimone al 30’ st

Rosolini: Fornoni, Monaco, Brancato (77´ Randazzo), Martines, Ulma, Gennaro (80´ Carbonaro), Maieli, Calabrese L., Di Dio (59´ Cardile), Implatini, Ricca. All. Orazio Trombatore.

Vittoria: Di Carlo, Gallipoli, Russo, Patti (53´ Di Rosa), Nobile, Citronella, Rametta (55´ Maimone), Fichera, Strano, Cocimano, La Vigna (70´ Bevilacqua). All. Giovanni Campanella.

Arbitro: Fabrizio Ramondino di Palermo


Colpaccio del Vittoria a Rosolini, con reti di Luca Strano nel primo tempo su calcio di rigore, e di Maimone a un quarto d’ora dalla fine con tiro in verticale all’angolino. Per i padroni di casa era stato Implatini, poi espulso verso la fine della gara, a pareggiare nel primo tempo. Il Vittoria ha avuto tante altre buone occasioni per chiudere la gara ma ha sprecato sotto porta.

E’ stata una partita nervosa, molto difficile, tanto che appena l’arbitro ha fischiato la fine dell’incontro s’è scatenata una mega rissa in campo fra giocatori e staff delle due compagini. Sulle conseguenze finali di questa gara deciderà il referto arbitrale. Pare che ad accendere la miccia di una partita già incandescente in campo sarebbe stato uno spintone a fine gare nei confronti del tecnico Campanella (foto). Da qui la reazione e la rissa, che per fortuna non ha fatto registrare altre conseguenze ai soggetti coinvolti. Fra Rosolini e Vittoria, dunque, è ritornato l’antagonismo anni ’70.

Adesso la formazione biancorossa è attesa da altri due difficili incontri: il recupero della gara di Viagrande, sospesa per infortunio dell’arbitro quando il Vittoria era in vantaggio; e il ritorno della Coppa Italia con il Siracusa.