Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 938
VITTORIA - 05/09/2014
Sport - Calcio, Eccellenza: sorpresa per il ricorso sulla posizione di 4 tesserati

Roberto Giacquinta: "Modica non dovevi farlo, il Vittoria ha le carte in regola"

Axquistato Gaetano Di Mauro, ex centrocampista di Modica, Siracusa e Vibonese. Darà esperienza ad una squadra giovane e sarà in campo già contro l’Acireale Foto Corrierediragusa.it

Il Vittoria non rimane con le mani in mano e torna a farsi sentire. Nel frattempo ci si aspetta quella che dovrebbe essere la decisione del giudice sportivo (in merito al ricorso presentato dal Modica dopo la sconfitta maturata sul campo contro i biancorossi in coppa Italia) il direttore tecnico Roberto Giaquinta (nella foto) scende in campo e lancia le proprie contro-deduzioni. Vedremo, prima di sentire il dirigente vittoriese, se quello dei modicani sarà stato soltanto dell’inutile «chiasso», dettato magari dalla rabbia per l’eliminazione dalla coppa Italia, o se invece avranno fatto bene i dirigenti modicani a lanciare fuochi di guerra in nome di un sacrosanto diritto che si chiama «ricorso».

Ad irritare la sensibilità dell’intera dirigenza rossoblù la presunta posizione irregolare di alcuni calciatori biancorossi tesserati fuori tempo massimo (così sostengono dalla Contea) oltre alla presenza in campo dell’attaccante Michele Rametta che, sempre a parer del Modica, non avrebbe scontato un turno di squalifica risalente a circa un anno e mezzo fa. "Non riesco a capire le conclusioni tirate fuori dal Modica – dichiara un tranquillo Roberto Giaquinta – i nostri rapporti sono sempre stati sereni negli ultimi anni ma devo dire che stavolta non è andata per il meglio. Ma voglio rispondere con i fatti, e cioè con le controdeduzioni depositate già in federazione. Per quanto riguarda Bevilacqua, Amendola e Russo non c’è alcuna irregolarità di tesseramento. Abbiamo spedito, con raccomandata, i tesseramenti il sabato; credo che il Modica si sia fatto ingannare dal sito internet non ancora aggiornato al giorno dopo. In merito alla posizione di Rametta abbiamo allegato sempre in Lega anche il residuo delle squalifiche dell’anno precedente, dove, anche in questo caso, a Rametta non risulta alcuna squalifica pendente. Ad ogni modo aspettiamo la sentenza del giudice sportivo prima di tirare altre ed affrettate conclusioni".

Intanto domenica scatta il campionato, con l’undici di Campanella impegnato in casa con l’Acireale. Biancorossi costretti a giocare senza Nobile (Di Rosa al suo posto?) e Strano squalificati, in compenso potranno fare affidamento sul nuovo centrocampista tesserato da poche ore appena. "Si tratta di Gaetano Di Mauro – conferma Giaquinta – e anche per lui spediremo i documenti in federazione il sabato prima. Speriamo che l’Acireale non faccia ricorso per questo".