Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 576
VITTORIA - 19/07/2014
Sport - Calcio: per il giovane fischietto vittoriese un riconoscimento alla promettente carriera

Stefano Frasca promosso in Eccellenza nazionale

La nuova avventura partirà il prossimo 26 agosto in occasione del primo raduno federale che si terrà a Sportilia fino a giorno 29 agosto Foto Corrierediragusa.it

Buone notizie arrivano dalla classe arbitrale vittoriese. Il giovane fischietto Stefano Frasca, 26 anni, (nella foto) è stato promosso la scorsa settimana in merito alla formazione dei ruoli arbitrali nazionali relativi alla stagione sportiva 201415. E per l’arbitro vittoriese (unico ragusano selezionato dall’Aie insieme ad altri 8 giovani siciliani) la grande occasione adesso di confrontarsi all’interno della categoria designata CAI (Commissione Arbitri Interregionale) valevole per le partite calcistiche di Eccellenza, Promozione, e Juniores Nazionali.

Si tratta insomma di un notevole grado di riconoscimento conquistato al termine di un percorso iniziato con passione e determinato allo stesso tempo da sacrifici, così come ci racconta Frasca: "Nascondere una gioia del genere – dice il neo promosso arbitro di Vittoria – sarebbe impossibile. Adesso potrò dirigere gare di Eccellenza in tutte le regioni d’Italia senza però fare ritorno in Sicilia per un anno (lo scopo della Federazione infatti è proprio quello di abituare i giovani direttori di gara a confrontarsi in altre realtà lontane dal territorio di formazione) ed è con grande gioia che ringrazio ancora una volta tutti coloro che in questi anni mi hanno sostenuto calorosamente. La mia famiglia in particolar modo, a cui dedico la promozione, ma non posso non citare ancora Filippo Raciti (attuale e riconfermato presidente CRA) Saro D’Anna e Gino Giacchi, quest’ultimo perno fondamentale per gli aspiranti arbitri vittoriesi". Ma come è nata la passione per il fischietto? "Tutto – racconta Stefano Frasca – nasce quasi per gioco, tra amici, per poi arbitrare la prima partita e avere la voglia immediata di dirigere la seconda. La passione per il calcio poi è quasi necessaria, dopodiché ci si accorge che proprio il calcio può essere osservato e ammirato da una nuova prospettiva, e cioè quella di un arbitro. È davvero bello conoscere fino in fondo l’insieme dei regolamenti calcistici; un’angolatura diversa che affascina alla stessa maniera del calcio giocato". Dunque cosa farò da grande? "Per adesso l’arbitraggio rimane ancora un grandissimo hobby, ma non mi precludo nulla, magari dopo questa esperienza le opportunità potrebbero allargarsi ulteriormente. Io farò il possibile per farmi apprezzare come arbitro a livello nazionale. Che stato vive la classe arbitrale vittoriese? Negli ultimi anni siamo cresciuti tanto, e proprio a Vittoria si è formato un gruppo all’altezza delle migliori aspettative. La strada è tracciata, e la volontà non manca".

La nuova avventura di Stefano Frasca arbitro CAI partirà il prossimo 26 agosto in occasione del primo raduno federale che si terrà a Sportilia fino a giorno 29 agosto. Ed i presupposti per bene, a quanto pare, ci sono tutti.