Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1039
VITTORIA - 01/07/2014
Sport - Calcio, Eccellenza: entro sabato il presidente Barravecchia deve iscrivere la squadra

Vittoria, futuro sospeso in attesa iscrizione campionato. Torna Campanella?

Il tecnico negli ultimi giorni non ha reso più notizie, rendendosi irrintracciabile anche telefonicamente Foto Corrierediragusa.it

Ancora qualche giorno e capiremo una volta per tutte che ne sarà del Vittoria calcio. Iscrizione in Eccellenza o ritiro dal campionato? Triste o buona che sia, la notizia salterà fuori sabato, perché entro e non oltre il 5 luglio società e squadra dovranno gettare le basi per quello che al momento rimane un improbabile futuro calcistico: quattro giorni esatti e Salvatore Barravecchia dovrà versare nelle casse della Lega la somma relativamente utile all’iscrizione della squadra al campionato (parliamo di 7 mila euro) dopodiché via all´ipotetica costruzione dell’organico composto in prevalenza da giovani e locali. Ma di ufficiale per adesso c’è davvero poco da raccontare: il futuro dei biancorossi verrà svelato sabato mattina quando scadrà il termine utile al pagamento della prima quota.

Capitolo tecnico? Anche in tale ottica più dubbi che certezze. In caso di iscrizione in extremis al campionato di Eccellenza la pista per la panchina porterebbe in primo luogo a Giovanni Campanella, tecnico catanese già trainer dei biancorossi per ben quattro anni (per lui un sesto posto in classifica, due salvezze a stagione in corso ed una finale regionale playoff) nonché pupillo di Barravecchia. Ma le voci che rincorrono proprio l’allenatore etneo sembrano essersi raffreddate in questi ultime ore. Campanella, che appena una settimana fa era tornato a parlare di panchina biancorossa (persino lui stesso aveva informato di un incontro con la società) negli ultimi giorni non ha reso più notizie, rendendosi irrintracciabile anche telefonicamente.

Dunque ogni circostanza rimane incerte, e come accennato sopra soltanto tra quattro giorni saremo in grado di capire gli sviluppi di una fattispecie tutt’oggi assai ingarbugliata.