Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 786
VITTORIA - 02/06/2014
Sport - Calcio, Eccellenza: il delegato comunale allo sport Fabio Prelati alla ricerca di forze fresche

Sul Vittoria è calato il silenzio. Barravecchia lascia, dirigenti cercansi

Finora nessuno ha bussato alla porta del presidente vittoriese. Non c’è la forza economica e nemmeno la voglia di continuare in un percorso sportivo ormai giunto alla più totale deriva Foto Corrierediragusa.it

"Tanti contatti ma nessun riscontro serio; crisi e disaffezione…" Messaggio breve, ma che in realtà la dice lunga su quello che potrebbe essere il futuro della squadra calcistica vittoriese. Il delegato comunale allo sport Fabio Prelati – pronto a mediare tra Salvatore Barravecchia e quelle possibili cordate locali disposte a rilevare la società – traccia un prospetto buio, cupo, senza certezze d’interesse reale provenienti dalla parte imprenditoriale della città.

Il Vittoria calcio, difatti, sembra non interessare più a nessuno in città, tanto da lasciare un titolo, tra l’altro molto ambito lontano dalla Provincia (l’attuale società Città di Vittoria potrebbe persino spuntarla in caso di domanda di ripescaggio), nelle mani di un presidente che già da tempo manifesta la voglia ed il desiderio persino di regalarlo. E dunque bene ricordare, riportando alla luce (qualora qualcuno lo avesse dimenticato) quelle che da tempo sono parole note di Barravecchia: "Lascio la società a titolo gratuito, a patto che resti nelle mani di imprenditori locali e con progetti seri".

Ma finora niente di tutto questo, perché alla porta del presidente vittoriese nessuno ha bussato. Non c’è la forza (economica) e nemmeno la voglia di continuare in un percorso sportivo ormai giunto alla più totale deriva. Il 5 luglio, data nemmeno così lontana, scadranno i termini per l’iscrizione ai campionati, e se entro la data indicata il Vittoria non avrà definita dirigenza e base economica (servono 7 mila euro subito) pure l’iscrizione al campionato di Eccellenza potrebbe risultare compromessa.