Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 897
VITTORIA - 11/05/2014
Sport - Calcio, Eccellenza: in programma un incontro con l’esperto per lo sport dell’amministrazione, Fabio Prelati

Salvatore Barravecchia pronto a lasciare. Il futuro del Vittoria è già nero

Nessuno si è fatto avanti per rilevare squadra e società nonostante la disponibilità del presidente Foto Corrierediragusa.it

Di Vittoria calcio se ne parlerà il prossimo 30 giugno insieme all’esperto alle politiche sportive del Comune Fabio Prelati. Così ha riferito Salvatore Barravecchia (nella foto) che, al momento, sembrerebbe non trovare altre possibili alternative se non quella legata alla cessione definitiva del titolo. Ma fino ad oggi nessuno si è fatto avanti per rilevare squadra e società; tutto quanto necessario per rimanere insomma in fase di stallo.

"Il futuro del Vittoria? Lo vedo più nero che grigio – ha sostenuto il presidente – sono rimasto da solo e non ho le forze economiche per andare avanti in questo progetto. E se entro il 5 luglio (da versare la prima quota d’iscrizione al campionato di Eccellenza:parliamo di settemila euro circa) le cose non cambieranno, allora sì che tutto diventerebbe un problema. Ovvero? Tenterò in ogni modo di oppormi, ma in caso di ultima spiaggia potrei cedere il titolo lontano anche dalla città di Vittoria. Sono già in molte le società pronte a rilevarlo, specialmente per quella possibilità vicinissima al ripescaggio in serie D. Ripeto, farò il possibile per evitare tale ultima condizione, ma da solo non posso più continuare. Pronto a mettermi da parte di fronte alla possibilità di lasciare il Vittoria ad una nuova cordata locale? Certamente – conferma Barravecchia – sono pronto ad andarmene e a lasciare la società in mano serie e soprattutto vittoriesi. Ma per far sì che questo accada occorre qualcuno pronto a rispondere al mio appello. Infine – conclude – ci tengo a ringraziare ancora le ditte Nuova sud e Promoter Sud per il sostegno ricevuto durante l’ultima parte del campionato scorso. Altrimenti non avremmo mai potuto completare il campionato".

Dunque l’ipotesi di un cambio di mano in seno alla società del Vittoria calcio potrebbe, con il trascorrere dei giorni, acquisire maggiore consistenza, ed in particolare un piccolo spiraglio potrebbe arrivare dopo l’incontro in programma con Fabio Prelati, il quale – così riferisce Barravecchia – si è ripromesso di mettersi alla ricerca per conto dell’Amministrazione di nuovi imprenditori (in caso di sostegno) o soggetti interessati all’acquisto del titolo. Nient´altro che un grosso passo avanti nel caso in cui il Comune riuscisse a tale scopo, un modo per rilanciarsi anche all’occhio di quella parte sportiva cittadina ormai sfiduciata in tutto e per tutto. Bisogna dare una scossa, una virata decisiva, ripartendo perché no dal Vittoria calcio come effetto traino.