Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 973
VITTORIA - 27/02/2014
Sport - Calcio, Eccellenza: si gioca oggi in anticipo sul campo di Mascalucia

Contro il S. Pio X il Vittoria cerca punti sicurezza. Ladri negli spogliatoi

Mancano solo sei punti per la salvezza matematica. Il tecnico Giovanni Campanella recupera gli infortunati Foto Corrierediragusa.it

Meno sette alla fine del campionato. Meno sei punti alla conquista della salvezza matematica. Il Vittoria di Giovanni Campanella inizia a tirare le somme, in previsione di un finale di stagione che, non è per nulla da escludere, potrebbe regalare anche qualcosa di diverso e più entusiasmante. Gli ultimi sei punti di fila conquistati tra la trasferta di Barcellona (Igea Virtus) e l’incontro vinto a tavolino con l’Acireale 1946 domenica scorsa (la società granata s’è ritirata dal campionato) hanno riportato abbastanza ossigeno alla classifica biancorossa, balzata di forza a quota 34 punti e lontano solo 6 lunghezze dalla fatidica quota dei 40 punti, che vale a dire salvezza matematica al cento per cento. Incredibile come nel breve tempo di tre settimane sia cambiata la classifica degli uomini di Campanella, proprio quando il calendario metteva di fronte ai biancorossi squadre delicate del calibro di Viagrande (non tanto per il blasone ma per lo scontro diretto da giocare fuori casa) Tiger Brolo, Igea Virtus e Acireale. E invece ben otto punti nelle quattro gare più delicate del girone di ritorno.

Per completare l’opera, adesso, mancano un altro paio di vittorie all’appello: "Ma andiamo cauti – dice Giovanni Campanella – la stagione non è ancora terminata e fra due giorni ci attende un incontro davvero difficile".

Ed il tecnico etneo si riferisce in particolare all’anticipo previsto sabato pomeriggio a Mascalucia contro i catanesi del San Pio X. Partita per niente facile contro la squadra dell’ex Peppe Anastasi che per la verità nella stagione attuale sta un po’ deludendo. Data tra le favorite del torneo al via in estate c’è da dire che la società etnea presenta tutt’oggi un forte ritardo di classifica rispetto ai pronostici estivi: "Ma ogni partita ha la sua storia – precisa ancora l’allenatore del Vittoria – dopodomani ci attende un match delicato e da affrontare con la solita determinazione. Loro lottano ancora per i playoff dunque sarà battaglia autentica. Recupererò alcuni giocatori (tra i quali il centrocampista Iapichino) quindi siamo sereni e concentrati. Quanto manca alla salvezza? La classifica dice 6 punti, e noi vogliamo farli nostri al più presto. Senza voler semplificare il lavoro abbiamo dato un’occhiata al calendario, e dopo San Pio X molti degli ultimi scontri diretti li giocheremo in casa con i nostri tifosi. Un vantaggio importante da sfruttare al meglio".

Per quanto riguarda invece le sorti finali del campionato Campanella ha le idee già chiare:"La serie D andrà meritatamente alla Tiger, mentre la vera sorpresa della stagione non è altro che il Modica. I rossoblù, come noi, hanno attraversato un momento difficile societario ma sono stati in grado di rimanere coesi lottando egregiamente per i playoff. Complimenti davvero".

FURTO NEGLI SPOGLIATOI
Furto di scarpe e magliette allo stadio «Comunale» di Vittoria. L’ennesimo atto vandalico compiuto ai danni della società biancorossa riporta sotto i riflettori il caso della sicurezza dello stadio. Ignoti (senza grosse difficoltà) sono entrati all’interno dell’impianto portandosi via tutto ciò che c’era dentro lo spogliatoio. Inoltre, a causa di continui ed evidenti problemi legati alla manutenzione ordinaria, per le prossime gare da giocare in casa potrebbe venire a mancare l’agibilità dello stadio con le relative partite interne da disputare a porte chiuse.