Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1277
VITTORIA - 11/12/2013
Sport - Calcio, Eccellenza: Fabio Prelati, Claudio La Mattina e Rosario Sallemi hanno versato in Lega 3.500 euro

Debito pagato. Vittoria salvo ma è rimasto solo Alacqua ad allenare gli juniores

Domenica squadra regolarmente in campo che giocherà in trasferta a Mazzarà. L’undici titolare sarà composto da giovani e giovanissimi. Se ne è andato anche Fabio D’Agosta Foto Corrierediragusa.it

Il Vittoria si salva. Radiazione scongiurata. A saldare il debito con Lega per quanto riguarda la seconda rata d’iscrizione al campionato di Eccellenza (3.500 euro) ci penseranno Fabio Prelati (delegato allo sport della città di Vittoria) insieme all’ex dirigente Claudio La Mattina e l’amico Rosario Sallemi. I tre si sono resi disponibili a pagare la quota prevista dalla Lega Dilettanti contribuendo a tamponare la crisi della società biancorossa, giunta ad un passo dalla radiazione.

Per domenica, dunque, prevista la regolare presenza in campo della squadra che giocherà in trasferta a Mazzarà. L’undici titolare sarà composto dalla juniores. "Oggi stesso – riferisce il delegato comunale Fabio Prelati – porteremo l’assegno a Palermo bloccando di fatto il pericolo radiazione Vittoria calcio. Ma la nostra è un’iniziativa strettamente personale, dettata da un forte senso di responsabilità specialmente dopo la commemorazione in estate dei 45 anni di storia del Vittoria calcio. Non potevamo far scomparire il Vittoria e assistere inermi di fronte alle continue crisi societarie. Ma ci tengo a precisare – continua Prelati - che il Comune proprio nell’attuale stagione aveva versato il suo contributo nelle casse della dirigenza, e mai avremmo immaginato che domenica non si giocasse per 3500 euro. Ad ogni modo cerchiamo ora di fare un passo alla volta. Prima evitando il fallimento, e dopo cercando di rimettere in piedi squadra e conti societari. Il rapporto con la dirigenza D’Agosta-Manoforte? La società è intenzionata - come dichiarato più volte di fronte allo stato di crisi – a lasciare il titolo, di conseguenza si profilano le dimissioni del gruppo. Come Amministrazione comunale, ci attiveremo nuovamente al fine di stimolare l’interesse dell’imprenditoria locale. Vogliamo dare un senso al nostro gesto, perché la prima squadra della città non deve morire".

Ma oltre ai 3500 euro da versare, ben presto arriverà l’ultima tranche per saldare definitivamente il conto. "Verrà rispettata anche l’ultima quota – assicura Prelati – altrimenti non avrebbe avuto senso pagare oggi. Rispetteremo l’impegno preso".

Poche notizie arrivano invece dal tecnico Lorenzo Alacqua (nella foto). L’allenatore milazzese (assente per motivi di salute in queste settimane) dovrebbe fare rientro in sede e guidare la juniores in campo domenica. Proprio Alacqua rimane l’unico superstite (anche per via di un contratto depositato in Lega) del vecchio staff. Il capitano Fabio D’Agosta è stato l’ultimo ad andarsene: ha firmato con il Tiger Brolo.