Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1236
VITTORIA - 02/11/2013
Sport - Calcio Eccellenza: Schiarita «provvisoria» in casa biancorossa

Vittoria, c’è l’accordo. La squadra ritorna e scenderà in campo ad Acireale

Trovato il compromesso dopo «l’ammutinamento» di Casisa e compagni. Un anticipo delle spettanze pagato con assegni ha rasserenato gli atleti
Foto CorrierediRagusa.it

La situazione resta tesa, ma ad Acireale il Vittoria ci sarà. Parola del presidente Giovanni Manoforte. «Il Vittoria-dice il presidente- scenderà in campo regolarmente. Con la squadra al completo». Un miracolo in 24 ore? «Abbiamo raggiunto l’accordo- replica il numero uno della società biancorossa-i giocatori hanno ricevuto una parte delle spettanze in assegni e l’altra successivamente. Contributi del Comune? No, assolutamente».

Che prestazione tirerà fuori una squadra che non si è allenata molto in settimana, non lo sappiamo. L’unica certezza, salvo «colpi di testa» all’ultimo minuto, per usare un frasario prettamente calcistico, è che il Vittorie onorerà l’impegno ad Acireale.

Un compromesso tampone, ma quanto potrà durare? La crisi del Vittoria è strutturale, profonda, come tutte le altre società della provincia di Ragusa e della Sicilia. Se non si trova una soluzione solida e un budget economico che possa garantire il rispetto degli accordi con gli atleti fino a maggio, assisteremo allo stillicidio continuo di partenze e ritorni dei giocatori. Proprio come è successo sempre in oltre mezzo secolo di storia del calcio vittoriese.