Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1067
VITTORIA - 10/09/2013
Sport - Calcio, Eccellenza: il successo sul Rometta dà entusiasmo a tutto l’ambiente

Alacqua; "Bravo Vittoria ma non esaltiamoci. Pensiamo al Siracusa"

Rientrerà Fabio D’Agosta e Frittitta potrà recuperare dagli acciacchi Foto Corrierediragusa.it

Esordio vincente per Lorenzo Alacqua (nella foto) sulla panchina del Vittoria. Il 2-0 con il quale i biancorossi liquidano la pratica Rometta (mai pericolosi in tutti e 90’ di gioco) allo stadio «Comunale» giunge al termine di una gara giocata con equilibrio e ordine tattico in mezzo al campo. Per adesso può bastare così, perché lo stato di forma migliore deve ancora arrivare, e specialmente in avanti dove l’assenza di Fabio D’Agosta e le non perfette condizioni fisiche di Frittitta (sciupate troppe occasioni sotto porta) hanno impedito al Vittoria di chiudere già nel primo tempo la partita. Conferme in merito arrivano con onestà dal tecnico a fine gara, perché Lorenzo Alacqua è un allenatore che il calcio riesce ad analizzarlo a 360 gradi:

"Non esaltiamoci assolutamente – così l’esordio del tecnico – siamo ancora in fase di rodaggio, dopo le prime cinque, sei partite vedremo di che pasta siamo fatti". Giusta l’analisi, ma c’è da dire che rispetto alle gare con il Modica è apparso un Vittoria diverso: voglioso e con maggiore grinta tra le gambe: "In effetti abbiamo giocato meglio rispetto alla coppa – aggiunge Alacqua - nel primo tempo siamo partiti bene, poi un calo inaspettato magari per vecchie paure del passato. Ma dopo il rigore di Casisa ho assistito ad una mezz’ora di gioco favolosa da parte dei miei. Ripeto, è ancora prestissimo per dire come si svilupperà il campionato, di buono però ci troviamo sulla buona strada. Perplessità in avanti? Aspettiamo anche lì – precisa – con il lavoro e gli allenamenti studieremo come posizionarci per sfruttare al massimo le caratteristiche dei nostri attaccanti".

E´ successo domenica:
Vittoria-Rometta: 2-0
Marcatori:: 47’pt Casisa (r) 19’st Valerio

VITTORIA: Linguaglossa, Russo, Sammito (9’st Iabichella) Iapichino, Diop, Dall’Oglio, Navanzino (15’st Commendatore) Alosi, Frittitta (29’st Carpentieri) Casisa, Valerio. All. Lorenzo Alacqua

ROMETTA: Billè, Diakhaby (25’st Ehoussou) Sogue, Ricciardo, Rotella, Alibrandi, Riga (9’st Celora) Platania, Brigandi, Buda (44’pt Manciagli) Biondo. All. Peppuccio Geraci.

ARBITRO: Gugliotta della sez. di Siracusa (
NOTE: ammonito Manciagli, Valerio, Commendatore.


Prima vittoria in campionato per i biancorossi di Lorenzo Alacqua. La formazione di casa, scesa in campo senza il suo capitano e capocannoniere Fabio D’Agosta, liquida la pratica Rometta con due gol per parte tra primo ed secondo tempo. Ad aprire le marcature è Peppe Casisa (fantasia e gioco di prima nascono quasi sempre dai suoi piedi) su calcio di rigore allo scadere della prima frazione (atterramento di Navanzino in piena area). La realizzazione è perfetta e non lascia scampo al portiere ospite Billè.

Nella ripresa ancora Vittoria. I biancorossi giostrano bene in mezzo al campo, dove la maturità di Alosi (ottimo palleggiatore e metronomo davanti alla difesa) e la crescita incoraggiate di Iapichino si sposano al meglio con le idee del tecnico Alacqua. Il raddoppio lo firma infine Valerio (bel gol) al 19’ della ripresa su azione personale.

Nota stonata riguarda il reparto avanzato. Giornata negativa per l’attaccante Frittitta (il quale però recuperava da un infortunio) che sciupa almeno 5 occasioni nitide sotto porta (anche una traversa). Positivi gli ingressi a fine gara di Iabichella, Commendatore e Carpentieri (una traversa piena e una balistica rovesciata per lui).

Il Rometta? Poco, pochissimo per gli ospiti. Nessun tiro in porta in grado di poter impensierire Linguaglossa durante i 90’ di gioco.