Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 624
VITTORIA - 04/09/2013
Sport - Calcio: Alacqua deve rivedere qualcosa prima dell’esordio in campionato

Il Vittoria dice addio alla Coppa e si concentra sul Rometta

Si gioca in casa contro la matricola peloritana Foto Corrierediragusa.it

Il primo verdetto negativo arriva dalla coppa Italia: eliminazione al primo turno e addio alla competizione. Per una società che negli ultimi 3 anni ha conquistato quasi sempre la fase finale (successo regionale nel 2010 e finale sfiorata di un soffio la scorsa stagione) non si tratta sicuramente di un inizio in grande spolvero. Punti di vista? Del resto potrebbe esserci spazio anche per i sostenitori ottimisti: una competizione così lunga, stancante e improduttiva tenendo conto dello scopo finale - per approdare in D tramite la coppa non basterebbe nemmeno vincere una ventina di partite tra scontri regionali e nazionali - talvolta viene snobbata di buon grado persino dagli addetti ai lavori.Magari una fatica in meno (meglio interpretarla così) in modo tale da concentrarsi - come da prassi si recita in questi casi - solo ed esclusivamente sul campionato, a partire dal debutto casalingo domenica 8 settembre quando al "Comunale" verrà a far visita il Rometta.

L´attesa del pubblico biancorosso è cominciata, e per il gruppo del nuovo allenatore Lorenzo Alacqua sembra già tempo di riscatto alla luce del doppio confronto con il Modica non proprio esaltante. Il successo per 1-0 al "Caitina" non è servito lo stesso ai biancorossi per ribaltare la sconfitta dell´andata e superare i cugini rossoblù.

Tornando in ottica campionato iniziano a farsi notare i primi segnali, alcuni positivi, altri meno. Come ad esempio i due gol in due partite dell´ultimo capocannoniere stagionale Fabio D´Agosta, candidato nuovamente a ruolo di anima e corpo di questo Vittoria. Per il numero 7 biancorosso nonché neo capitano della squadra la partenza è uguale a quella dello scorso anno. E´ vero che finora si tratta di due gol dal dischetto, ma la verve agonistica del bomber locale è rimasta quella di sempre. Meno felice sembra invece l´approccio della squadra alla partita.. Lecito dunque aspettarsi di più. Insomma tutto rimandato al prossimo e primo impegno di campionato con il Rometta. La partenza con il piede giusto è tutto tranne che impossibile.