Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1384
VITTORIA - 16/07/2013
Sport - Calcio: la decisione del tecnico è arrivata come un fulmine a ciel sereno per la dirigenza

Orazio Pitadella ci ripensa e se ne va. Il Vittoria resta senza allenatore

Motivi strettamente personali le motivazioni dell’abbandono che c’è chi pensa ad un interessamento del Siracusa Foto Corrierediragusa.it

Orazio Pidatella (nella foto) ci ripensa e se ne va. Il Vittoria è dunque senza allenatore. La retromarcia del neo tecnico biancorosso arriva precisamente nella giornata di ieri. Dopo un breve colloquio con la società, ecco arrivare inesorabile la decisione di mollare il tutto lasciando squadra e giocatori senza guida tecnica a pochi giorni dal ritiro. A quanto pare, sarebbe stato lo stesso Pidatella – mai entrato in conflitto con la dirigenza, dove tra l’altro figura l’amico-direttore sportivo Gaetano Albergamo – a interrompere il rapporto.

Le motivazioni? Di carattere esclusivamente personale. Questo è ciò che avrebbe detto l’allenatore alla società. Ma in realtà circolano altre voci di mercato. Sembrerebbe esserci, infatti, un forte interessamento del Siracusa (prossimo al campionato di Eccellenza) al tecnico catanese.

«Ma sarà lo stesso Pidatella – ha dichiarato il Vittoria con il direttore generale Luca D’Agosta – a contattare personalmente la stampa e spiegare il perché di questa situazione. Gli avevamo preso anche 4 dei 5 atleti richiesti per la formazione del nuovo organico. Per noi si tratta di un fulmine a ciel sereno. Ma di sicuro non possiamo trattenere controvoglia nessuno, tantomeno un allenatore. Non ci abbattiamo – conclude infine D’Agosta - quanto prima troveremo il nostro nuovo allenatore. Come società siamo sempre stati corretti e leali, ma quando sbagliano gli altri, chi ci tutela?»


E chi se ne frega!!
17/07/2013 | 20.15.26
paolo

Con tutto il rispetto per il sign. pitadella penso che nessuno in casa biancorossa faccia drammi o non dorma la notte, alla fine trattasi di un modesto e ripeto modesto allenatore, penso che in giro ci sia l´imbarazzo della scelta...