Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1012
VITTORIA - 02/06/2013
Sport - Tennis: le tre tenniste del Virtus tennis Vittoria hanno superato a Catania il Ct Pinea

Genovese, Ciraolo e Coffa sono campionesse regionali

Si sono inoltre qualificate ai play off nazionali di categoria Foto Corrierediragusa.it

Titolo di campionesse regionali e serie B sempre più vicina. Le tenniste della Virtus tennis Vittoria non fanno sconti e in occasione dell’ultimo incontro di C femminile regionale – giocato in terra etnea - spazzano via con un secco 3-0 le catanesi del CT. Pinea e si qualificano ancora una volta alle prossime fasi nazionali dei playoff. Genovese, Ciraolo e Coffa (nella foto), capitanate dal maestro Renato Morabito ormai da diversi anni in sintonia con l’ambiente tennistico vittoriese, dimostrano al momento di meritare la serie cadetta, e dopo un girone interno disputato alla grande senza alcuna sconfitta, continueranno adesso la loro avventura anche in ambito nazionale. Ma la conquista a Catania della finalissima regionale ha portato a casa un’altra confortante certezza: il titolo di campionesse regionali.

"Tenevamo in particolar modo – conferma il presidente del circolo Salvo Pluchino – alla finale di domenica. Anche se abbiamo vissuto senza timore la vigilia del match, siamo rimasti sempre concentrati al massimo, perché la posta in palio era davvero tanta. Giocare e vincere in quel di Catania non è mai stato facile; da quelle parti il tennis è molto sentito sia nelle categorie femminili e maschili. Quest’anno però – ricorda Pluchino – avevamo annunciato in precedenza le nostre intenzioni. E cioè di svolgere un grandissimo campionato per poi arrivare alle fasi nazionali. Ed eccoci qui, agli spareggi più importanti, dopo una stagione da ricordare".

Annata che aspetta comunque di entrare nel vivo. Conclusi infatti i gironi provinciali e regionali, si aprono d’ora in poi altri scenari, molto più competitivi e ardui dal punto di vista tecnico: "E’ normale che sia così – continua il dirigente della Virtus – i playoff nazionali ci porteranno al confronto con tante altre realtà ben solide e organizzate. Siamo una società che ha già vissuto tali tipi di campionati, per averli anche vinti in passato, ed è per tale motivo che non sarà facile. L’incognita delle avversarie non ci permette di fare pronostici certi rispetto a prima, sicuramente un pizzico di fortuna durante il sorteggio potrebbe darci una mano per arrivare al traguardo della serie B. Vedremo tra qualche giorno".