Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 817
VITTORIA - 24/05/2013
Sport - Calcio, Eccellenza: la società presenterà domanda di ripescaggio

Il cannoniere D´Agosta: "Vittoria, riparti dai tuoi tifosi"

Il giocatore con i suoi 23 gol è stato tra i più positivi della stagione conclusasi alla finale play off contro il Due Torri Foto Corrierediragusa.it

Continua il periodo d’attesa in casa Vittoria. Società, dirigenti, e nuovi aspiranti tali cercano di riunirsi per programmare in fretta il prossimo campionato dei biancorossi. Non è da escludere al cento per cento una piccola ipotesi di ripescaggio quanto meno di presentazione della domanda. Il presidente Giovanni Manoforte si è dimostrato deciso dichiarando in settimana «Vedremo fino a che punto sarà possibile sperare. Noi vogliamo provarci, se le dinamiche persistono perché non rischiare, vogliamo essere sicuri».

La rabbia di Vittoria – Due Torri insomma sembra non essere del tutto smaltita. Anche se di giorni ormai ne sono passati, dimenticare quella domenica sfortunata rimane ancora oggi difficile. Fabio D’Agosta, l’atleta che ha incarnato più degli altri lo spirito biancorosso della passata stagione, non nasconde la realtà: "Se ci penso tutt’oggi? Eliminazioni del genere sono difficili da dimenticare rapidamente, specialmente se arrivi quasi ad un passo dalla meta. Qualche altro minuto e avremmo continuato noi l’avventura, ma il calcio prevede tutto, soprattutto quando meno te lo aspetti.

I primi giorni specialmente – racconta il capocannoniere della stagione – eravamo distrutti. Perché oltre alla conquista delle fasi nazionali dei playoff, volevamo fare un ulteriore regalo al nostro meraviglioso pubblico. Festeggiare con una vittoria il 20esimo compleanno del gruppo ultras vittoriese (nella foto). Si tratta di un rammarico di non poco conto, perché i tifosi della curva «Turi Ottone», durante il corso dell’anno e specialmente verso la fine, sono stati meravigliosi. Il nostro lavoro sul campo è stato ripagato grazie al loro tifo; un orgoglio per noi giocatori, felici di aver fatto riscoprire il vero valore di questa maglia a tutto il pubblico del «Comunale». Adesso è da qui – sostiene l’attaccante – che bisogna ripartire, il Vittoria ha una base solida e ben programmata, sono sicuro che tutto andrà bene. Dopo l’estate potrebbe cominciare un campionato ancora più importante".

Una stagione, la prossima, aperta a scenari di mercato. Lo stesso D’Agosta potrebbe andar via, lontano da Vittoria. Con i suoi 23 gol l’attenzione di altre società non poteva che spostarsi inevitabilmente nei suoi confronti. Ma il diretto interessato al momento si dice estraneo a qualsiasi vicenda di mercato: "Una mia possibile partenza? Non so nulla di tutto ciò. E’ la società che tiene conto degli aspetti in questione. Anche se delle squadre si sono interessate ciò non vuol dire che ci siano accordi rilevanti".