Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 585
VITTORIA - 26/04/2013
Sport - Calcio, Eccellenza: ingresso gratuito per i giovani fino a 19 anni in curva "Turi Ottone"

Il Vittoria cerca il calore del suo pubblico per il derby che vale una stagione

Formazione al completo e carica per afrontare con il giusto piglio i rossoblù moddicani Foto Corrierediragusa.it

E´ la spensieratezza del Modica che il Vittoria teme di più per il derby che vale il cammino nei play off. Dal canto suo il Vittoria non teme l’avversario e lo ha dimostrato in più occasioni tramite i suoi giocatori e i massimi esponenti della dirigenza: "Rispettiamo il Modica – dice Luca D’Agosta, direttore sportivo dei biancorossi – ma non abbiamo affatto alcuna paura. E’ d’obbligo da parte nostra fare di tutto per superare il turno e accedere alla fase successiva".

Sintesi di un messaggio – quella determinata dal diesse - che specifica ancora di più le reali intenzioni vittoriesi: playoff come punto di partenza e non di arrivo. "Tanti sforzi – aggiunge D’Agosta – sono stati fatti per arrivare fin qui e avere la possibilità di giocare gli spareggi in casa, a nostro favore, dunque pensiamo solo in positivo. La squadra sta bene, continua ad allenarsi regolarmente e dimostra concentrazione. Ma c’è una cosa di cui avrà bisogno domenica: il suo grande pubblico. Spero tanto che i nostri tifosi siano in grado di formare il cosiddetto dodicesimo uomo in campo. Oltre al cuore dei ragazzi, servirà in particolar modo quello della gente. Ed è per questo che abbiamo concordato la giornata dello studente promuovendo a favore dei ragazzi delle scuole locali (età fino a19 anni) l’ingresso gratuito in curva «Turi Ottone». C’è bisogno di un grande tifo. Vittoria non può tradire una domenica così importante".

Appello al pubblico di fede biancorossa. La società non fa altro che ripetere vicinanza alla squadra, perché del resto senza fiducia nei protagonisti non si va molto lontani. E questa fiducia, il gruppo di Giovanni Campanella, ha dimostrato di meritarsela alla vigilia di un appuntamento decisivo. Il cammino per un’ipotetica serie D comincia domani.

L’ostacolo? Polessi e Filicetti, due ex dal ricordo ben distino e separato; il primo legato ad un era di successi molto lontana in maglia biancorossa (la carriera del portierone partì proprio da qui), il secondo, invece, connesso alle recenti delusioni che conosciamo bene. A Vittoria Filicetti non è riuscito a fare la differenza come tutti pensavano. Ma ora è tempo di presente, e di un’occasione che D’Agosta e compagni non possono farsi sfuggire.