Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 410
VITTORIA - 10/04/2013
Sport - Volley, B2: il successo in trasferta mette al sicuro le ragazze di Gianni Azzara

Kamarina sugli scudi a Camastra. Vince e si salva

Grande prova della Cianflone e della Di Emanuele. Domenica in casa contro la Costanzo Siracusa

Il ritorno in campo dopo 15 giorni di stop porta subito bene alla Kamarina: vittoria per 3-2 in trasferta contro il Noma volley Santo Stefano di Camastra. Un successo sofferto, pieno di emozioni e conquistato al termine di cinque set uno più combattuto dell’altro; alla fine, ad avere la meglio, sono state ancora una volta le ragazze allenate da Gianni Azzara. Questa volta è grande merito generale, come testimoniano i 20 punti della centrale Cianflone, i 23 di Di Emanuele, per arrivare ai 18 centri personali della locale Saracino insieme ai 16 dell’ala Giallongo.

Di certo una grande giornata in tema di realizzazioni, motivo di soddisfazione per il tecnico della squadra Gianni Azzara, ormai costretto ad allenare le sue atlete soltanto 2 volte la settimana, cause vicende societarie e ritardo nel pagamento degli stipendi. "Abbiamo conquistato una bella vittoria – conferma il tecnico di Pedalino Gianni Azzara- nonostante il doppio svantaggio (1-0/1-2) il gruppo è riuscito a non sfaldarsi del tutto e riorganizzarsi in tempo per la rimonta. Non è la prima volta che accade. Durante la stagione è capitato spesso di vincere in modi simili. Non sono mancati gli errori, soprattutto nella prima parte di gara, poi nel finale bravi a mantenere maggiore costanza e concentrazione dell’avversario".

Altri 2 punti di grande sostanza, dunque, per le ragazze di coach Azzara, tornate al successo due settimane dopo l’ultimo incontro disputato al «Palasport» con la formazione catanese della Pallavolo Sicilia. Anche in quel caso si trattò di un 3-2 all’ultimo respiro: "Due gare diverse – continua Azzara -ma con la stessa importanza. Due settimane fa ci servivano i punti più di adesso. Come abbiamo potuto notare, la soglia per ottenere una salvezza tranquilla s’è alzata notevolmente, e per la Kamarina non tutto sembrava già così scontato. Vincere anche domenica a Santo Stefano di Camastra e portare i due punti a casa è sinonimo di grande professionalità e sacrificio. Ho una squadra che quando scende in campo non si tira indietro e lotta cercando il risultato fino all’ultimo. Fare punti in trasferta ti aiuta ancora di più, e noi pensiamo a concludere il campionato con altri e possibili successi".

Prossimo impegno di stagione al «Palasport comunale»; ospite la formazione aretusea della Finnova Costanzo Siracusa.