Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 329
VITTORIA - 20/02/2013
Sport - Calcio Eccellenza: i biancorossi vincono con grande merito sull’Avola

Vittoria Real, battuta l´Avola con 2 gol di Rametta e D’Agosta

Le reti nella ripresa dopo un primo tempo nervoso. Il bomber locale centra il ventesimo gol. L’Orlandina è di nuovo a un punto, ma due trasferte attendono la formazione di Campanella
Foto CorrierediRagusa.it

VITTORIA-REAL AVOLA 2-0

VITTORIA: Vitale, Di Rosa, Bruno, Iapichino, Nobile, Citronella (44’ st Monteneri), D’Agosta, Bevilacqua, Rametta, Cocimano, Crisafulli (28’ st Incardona). A disp.: Bonifazio, Morales, Macca, Giudice, Buscema. All. Campanella.

REAL AVOLA: Caruso (40’ st Baiio), Iuvara (23’ st Crisafulli), Meli, Benedettino, Accaputo Carmelo, Novello, Gaudio (43’ st Ragusa), Melluzzo, Guastella, Accaputo Paolo. A disp.: Marino, Nucifora, Di Filippa, Molisana. All. Tosto.

ARBITRO: Mazzarrà di Palermo

MARCATORI: 16’ st Rametta, 27’ st D’Agosta

NOTE: Ammoniti: Bruno, Iapichino, Rametta, Crisafulli del Vittoria; Ragusa dell’Avola. Al 40’ st il portiere Caruso s’è procurato una distorsione al tendine del 3 dito della mano destra ed è stato trasportato in ospedale.


Di Real in campo c’è solo il Vittoria. L’Avola fa paura, ma alla fine recita il ruolo di comparsa. Resiste all’assalto dei vittoriesi per 51’ minuti, poi si sfalda, prende il primo colpo, il secondo e rischia di andare al tappeto al 36’. Anzi, paga per tutti il portiere Caruso il quale, per evitare la doppietta a Rametta e la tripletta al Vittoria con una grande parata, ci rimette il dito medio della mano destra tanto che a fine gara viene trasportato in ospedale per una distorsione al tendine.

Il Vittoria entra in campo molto concentrato e fin troppo teso. Una tensione che sfocia nel nervosismo man mano che passano i minuti e il gol non arriva. Lo spettro Avola, vera «bestia nera» dei biancorossi, aleggia come negli anni precedenti. Con l’Avola vincente in casa del Vittoria, i biancorossi hanno dovuto dire addio ai sogni di gloria e ai progetti di successo finale. Stavolta non accade, perché Rametta al 27’ del secondo tempo (nella foto il gol) rompe l’incantesimo con un tiraccio che sembra maldestro e invece è diabolico per l’Avola. Il pallone è così carico di effetto che mentre sembra andar fuori coglie il palo interno e rotola in rete.

Al 36’ Fabio D’Agosta finisce l’astinenza e mentre i difensori avolesi stringono Rametta lui infila con uno dei suoi beffardi pallonetti da una posizione quasi impossibile. E’ il ventismo gol.
Poi l’azione del tiro che piega le mani a Caruso e la fine dell’incontro con la gioia di avere ridotto le distanze dall’Orlandina costretta al pareggio contro il Rosolini. E ora per due domeniche il Vittoria andrà a giocare fuori: sabato prossimo a Brolo e l’altra domenica a Villafranca. Dopo queste due gare avremo le idee più chiare su chi potrà vincere il campionato di Eccellenza.