Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 623
VITTORIA - 06/02/2013
Sport - Volley, B2: pesante sconfitta a Cefalù, rientra nei ranghi Rosa Laguzza

Kamarina cerca di recuperare le forze. Arriva il Cutro

Dice coach Gianni Azzara: "Si tratta di uno dei migliori sestetti del girone dopo Agrigento. Partita da non sottovalutare" Foto Corrierediragusa.it

Dopo la sconfitta di Cefalù il Kamarina Vittoria torna in campo sabato in casa contro il Cutro. La dirigenza ha riportato in sede la centrale Rosa Laguzza – ma l’atleta andrebbe a sostituire il libero in caso di necessità – e con il suo nuovo presidente Claudio La Mattina assicura: "Ho già parlato con le ragazze della squadra, devono stare tranquille perché sistemeremo tutto quanto – il riferimento riguarda gli stipendi - al più presto. Abbiamo preso anche Rosa Laguzza pronta ad allenarsi insieme al resto del gruppo".

Dunque meglio archiviare quanto prima la disfatta di Cefalù e pensare al Cutro. Come dimenticare la straordinaria vittoria in trasferta all’andata su uno dei campi più temibili della serie B2. Ma in quell’occasione si trattava certamente di un’altra Kamarina, tanto spensierata e determinante sul campo quanto inconsapevole e disillusa delle burrascose vicende societarie.

"Dobbiamo ripartire da zero – afferma parecchio amareggiato l’allenatore della squadra coach Gianni Azzara (nella foto) – dopo l’ultima sconfitta in campionato. Purtroppo siamo ancora alla ricerca della migliore condizione atletica, in campo giochiamo a sprazzi e tutto ciò non va bene. Sarà importante recuperare quanto prima le prestazioni di alcuni singoli in virtù delle gare difficili che ci apprestiamo a giocare. L’aspetto che più mi preoccupa di questo calo? Quello mentale. Il gruppo ha bisogno di ritrovare un po’ di serenità che al momento manca. Irrimediabilmente ne paghiamo e a care spese sul campo. Ma la salvezza resta a portata di mano, dobbiamo cercare di vincere altre tre o quattro partite, poi la categoria sarà al sicuro. Abbiamo fatto tanto durante la prima parte di stagione, dunque non bisogna altro che completare il lavoro per la città e tanti sostenitori della Kamarina".

Sfida contro Cutro: "Delicata – spiega il tecnico – si tratta di uno dei migliori sestetti del girone dopo Agrigento. Partita da non sottovalutare ad ogni costo. E’ ovvio che dovremo cambiare mentalità rispetto a Cefalù, altrimenti sarà molto difficile ottenere qualcosa. Di questo dobbiamo essere consapevoli tutti quanti".