Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 926
VITTORIA - 04/12/2012
Sport - Calcio: dopopartita vivace al «Comunale» biancorosso

Aspettando i rinforzi le 2 iblee si godono il pareggio. Modica riflette

Campanella recrimina: «Nel primo tempo avremmo peritato qualcosa in più, ma senza un vero attaccante…». Seby Catania soddisfatto: «La mia squadra merita un 8»
Foto CorrierediRagusa.it

L’allenatore del Vittoria Giovanni Campanella commenta così la gara, pareggiata dal Modica dopo l´espulsione di Nobile (foto): "Al di là dell’espulsione – il fallo in occasione del secondo giallo è netto – credo che il Vittoria meritasse di più per quello che ha prodotto durante i 90’ di gioco. Purtroppo abbiamo pagato il calo di concentrazione nella ripresa, perché abbassando il ritmo di gioco è stato permesso al Modica di conquistare campo. Ci dispiace il pareggio finale alla luce del nostro ottimo primo tempo; siamo una squadra che non può permettersi il lusso di sbagliare nemmeno un’occasione da rete dato che in avanti siamo sempre alle solite. Serve un attaccante per materializzare in gol la grossa mole di gioco che creiamo".

Soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori è l’allenatore del Modica Sebastiano Catania che elogia in pieno il lavoro dei rossoblù: "L’alto ritmo che abbiamo imposto alla partita nella ripresa ha permesso alla mia squadra di agguantare il pareggio e meritare il punto. Do un 8 alla mia squadra perché mostra segnali di crescita domenica dopo domenica e anche oggi, al cospetto di una squadra che in casa lascia pochissimi punti agli avversari, ha dimostrato di avere tante qualità. Faccio i complimenti per la partita disputata e rimango fiducioso per il futuro del campionato".

Applausi che giungono anche dal presidente modicano Piero Cundari: "E’ un pari positivo che il Modica ha meritato specialmente nella ripresa. Qualcosa avrei da recriminarla in merito alla direzione arbitrale; è già da diverse gare che subiamo errori. Questa non vuole essere un’attenuante perché sono sicuro che alla fine è sempre il più forte ad ottenere i risultati positivi che merita. I miei ragazzi hanno dato tutto quello che potevano e dunque andiamo avanti in attesa che il gruppo venga rafforzato con il mercato".

Sulle rinunce di Privitera e Cirillo, Piero Cundari aggiunge: «Per quanto riguarda Privitera si è trattata di una scelta personale del giocatore, il quale ha deciso di concludere il rapporto con il Modica per sua decisione. Quello che ci dispiace riguarda tempi e modi adottati dal giocatore alla vigilia di partite importanti come quella di oggi. Non è stata la società a mandarlo via. Anche il vuoto lasciato dall’attaccante Cirillo verrà subito colmato nei prossimi giorni.

IL MODICA RIFLETTE DOPO IL DERBY
di Duccio Gennaro

Un punto che fa bene a tutto l’ambiente rossoblù. Il passaggio delicato del derby è stato bene assorbito e la sconfitta della capolista Orlandina ha consentito al Modica di accorciare le distanze dalla vetta nonostante da Vittoria sia arrivato solo un punto. La partita con i biancorossi era delicata oltre che per la forza intrinseca dell’avversario anche dal caso Privitera scoppiato alla vigilia della gara. «Dice il presidente Cundari: «Siamo stati sorpresi dai tempi e dai modi che Privitera ha utilizzato. Ci ha messo con le spalle al muro e la società non poteva sottostare.

Tutti utili e nessuno indispensabile, è la nostra massima ed a questa ci siamo adeguati anche in questo caso». Il presidente non va oltre e conferma che la società interverrà sul mercato per coprire i vuoti lasciati prima da Cirillo e poi da Privitera. Il centrocampista pare che abbia avuto offerte da altre squadre dello stesso girone del Modica ed abbia alzato il prezzo del suo contratto; al diniego della società ha preferito fare le valigie e probabilmente si accaserà in qualche altra squadra di alta classifica. Domenica intanto c’è un’altra sfida delicata con il Due Torri che è appena un punto sotto il Modica. Mancherà sicuramente Carpentieri uscito malconcio dalla gara con il Vittoria e senza nuovi acquisti l’organico del Modica è ridotto all’osso.