Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 942
VITTORIA - 29/09/2012
Sport - Calcio, Eccellenza: i biancorossi ritornano al Comunale dopo il successo di Comiso

Coppia gol Zaccanti- D´Agosta contro l´Orlandina?

L’argentino prenderà il posto di Cocimano, pur positivo in queste prime giornate di campionato

Il Vittoria ritorna in casa dopo il bel successo nel derby contro il Comiso. Si tratta di un altro impegno importante visto che al Comunale scende l’Orlandina, squadra che in settimana ha cambiato allenatore, da Greco a Raffaele, ed è accreditata per la promozione.

Il Vittoria prova a fare poker. Stavolta, senza sminuire i precedenti successi, sarà più difficile del previsto avere ragione dell’avversario. Prudenza dettata dalla qualità tecnica dell’Orlandina, squadra considerata tra le papabili al salto di categoria. Un esame difficile ma che allo stesso tempo servirà per capire e testare in maniera più approfondita le reali qualità del gruppo.

Di una considerazione restiamo in ogni caso certi: se all’opera vedremo lo stesso Vittoria di Rosolini, Taormina e Comiso, magari con qualche sbavatura in meno nella zona mediana del campo, allora sì che saranno tempi difficili anche per i messinesi dell’Orlandina. Mantenere un alto ritmo di partita cercando d’impostare da subito il proprio equilibrio tattico (spezzare il gioco a centrocampo e lanciarsi nelle ficcanti ripartenze) potrebbe essere l’arma vincente per Giovanni Campanella, il quale sa benissimo di non avere ancora a disposizione un giocatore capace di dettare i tempi e giostrare gioco nella fase nevralgica del campo. Perché il tanto atteso regista alla fine non è arrivato. Il mercato – come hanno dichiarato gli stessi dirigenti – si è chiuso insieme agli ultimi arrivi dell’attaccante argentino Zaccanti (un po’ di minuti nella ripresa di Comiso) e del difensore centrale Salvatore Moring. L’innesto di Cocimano, seppur positivo e determinante in chiave gol, non può andare a colmare il ruolo di play davanti alla difesa, al momento protetta dalla fisicità del locale Patti.

Ma lacune tattiche a parte, c’è un lavoro encomiabile da parte dell’intera squadra che va elogiato. Il primo mese di prove è stato ampiamente superato dal team di Barravecchia, con quattro vittorie in cinque partite, incluso il doppio match di coppa Italia; 11 reti all’attivo, 7 subite, e imbattibilità in campionato. Nessuno, in estate, avrebbe azzeccato un pronostico del genere. E poi il capocannoniere assoluto del campionato: Fabio D’Agosta non smette di segnare precisamente dall’inizio della stagione. In tutte le gare e le competizioni finora è andato a segno senza fermarsi un attimo. Domenica scorsa nel derby, oltre a dare il via alla vittoria contro i suoi ex compagni, l’esterno d’attacco biancorosso si è procurato l’ennesimo penalty della stagione. Di questo passo, saremo costretti a tenere il conto di questa altra speciale classifica. E anche per la sfida al vertice di domani pomeriggio, il bomber vittoriese verrà schierato al fianco del solito temibile trio completato dai compagni Vasta e Crisafulli. Nel frattempo registriamo una nota della società in merito all’esclusione dalla rosa del giocatore Pecorari per motivi disciplinari.