Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1161
VITTORIA - 09/03/2008
Sport - Calcio serie D - Nessun paragone tra i biancorossi e la capolista

E´ stato facile per il Cosenza vincere su un Vittoria inesperto

La squadra di Pippetto Romano è in guai seri Foto Corrierediragusa.it

Vittoria - Cosenza 1 - 3

Vittoria (3-4-2-1): Carroccia 6; Conti 5,5 Misiti 5,5 (10’ st Fallea sv) Bennardo 6; Privitera 5, Favata 4, Carrozza 8 Esposito 5; Leone 5 (10’ st Mandarano sv 41’ st Romeo sv) Dalì 6,5; Di Piazza 5. A disp.: Cavone, Santonocito, Arena, Patti. All. Romano.

Cosenza (4-3-2-1): Ambrosi sv; Morelli 6,5 Bacilieri 7 Parisi 7 Zangaro 7 (16’ st Chianello sv); Perrelli 7 (28’ st Ambrosi sv) Fabio 7; Occhiuzzi 8 Danti 7 Bernardi 7; Cosa 7,5 (35’ st Novello sv). A disp.: De Luca, Moschella, Altomare, Carbone. All. Toscano
ARBITRO: Cisaria di Trento.
MARCATORI: 5’pt Occhiuzzi ( C), 9’ pt Cosa ( C), 26’ pt Carrozza (V), 40’ pt Cosa (C, rig.).
NOTE: Al 21’ del st Cosa sbaglia un rigore (parato). Ammonito Parisi (C ), Carroccia (V). Angoli 3-1 per il Cosenza. Recuperi 2’ pt, 4’ st.


Vittoria - Per il Cosenza vincere è una «Cosa» da niente. Nessun paragone con i padroni di casa. La squadra calabrese ha più che meritato al cospetto di un Vittoria troppo ingenuo. Crisi o no? C’è solo un’unica certezza: la squadra è in piena zona play-out con le prime della classe ancora tutte da affrontare. Di certo un momento difficile. Eppure a gennaio la società ha preferito non muoversi sul mercato, oggi ci si ritrova con una rosa stentata e imbottita di ragazzini. Perso anche Mandarano, per lui stagione sicuramente finita, i guai, adesso, si fanno davvero seri.

Cronaca: 1’ e prima occasione. A fallire un gol già fatto, he probabilmente avrebbe cambiato la gara, è Di Piazza che tutto solo davanti ad Ambrosi fallisce clamorosamente steccando alto. Forse ancor più clamoroso l’errore di Carroccia 4’ più tardi. Occhiuzzi s’incarica di battere un calcio piazzato da posizione piuttosto defilata. Tutti si aspettano il traversone in area, invece il laterale calabrese calcia direttamente all’incrocio infilando Carroccia. Il Vittoria va in bambola e incassa il raddoppio 4 minuti dopo. Cross laterale destro di Occhiuzzi, Cosa si avvita quasi a pelo d’erba e mette dentro di testa.

Il Vittoria reagisce e per 10 minuti dà l’impressione di riprendere la gara grazie a un gol-capolavoro di Carrozza il quale, sulla respinta difensiva, scaglia un imprendibile pallone all’incrocio dei pali dove neanche il marcantonio Ambrosi riesce a metterci un dito. Ma è solo un fuoco di paglia, perché i biancorossi ripiombano nella mediocrità e il Cosenza potrebbe realizzare il terzo gol con Cosa e Danti che alla mezz’ora provano per ben due volte consecutivamente a insaccare: Carroccia diventa superman per un minuto e devia il pallone in calcio d’angolo. Nulla può, Carroccia, sul tiro dal dischetto scagliato da Cosa ed è 3-1.

Nella ripresa ci sono un paio di acuti di Mandarano al 12’ che tira alto di poco, e di Dalì, che su punizione sfiora la traversa di Ambrosi. C’è spazio per l’ultima emozione e ce la dà ancora Carroccia, che con una ginocchiata ribatte il secondo calcio di rigore battuto maldestramente da Cosa.

Serie D girone I
27.A GIORNATA (09 marzo 2008)

Adrano-Campobello 0-0
Caserta-Angri 1927 1-1
Castrovill.-Paterno´ 1-0
Gel.Cilento-Siracusa 1-0
Ippogrifo-Turris 1-0
Modica-Nocerina 0-0
Rosarnese-Acicatena 2-2
S.A. Abate-Sibilla 3-1
Vittoria-F. Cosenza 1-3

CLASSIFICA
F. Cosenza 66
Sibilla 58
Siracusa 50
Nocerina 48
Gel.Cilento 40
Turris 38
Adrano 37
Angri 1927 37
Modica 36
Acicatena 33
Rosarnese 32
Vittoria 32
Caserta 31
S.A. Abate 28
Castrovill. 27
Ippogrifo 24
Campobello 20
Paterno´ 20

LE PIU´ BELLE AZIONI DI VITTORIA - COSENZA NEGLI SCATTI DI FRANCO ASSENZA