Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerd́ 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:06 - Lettori online 1101
VITTORIA - 09/03/2012
Sport - Calcio: atmosfera delle grandi occasioni al Comunale vittoriese

Riecco Vittoria – Ragusa, il "derbissimo" della stagione

Gara avvincente, anche se gli interessi dei biancorossi sono solo di campanile
Foto CorrierediRagusa.it

Profumo di derby, a Vittoria arriva la capolista Ragusa (foto di repertorio). Salvatore Barravecchia sta cercando in tutti i modi di caricare l’ambiente biancorosso sbandierando vecchie e nuove ambizioni. Del tipo: "Vogliamo arrivare terzi a tutti i costi; siamo gli arbitri di questo campionato, e così via". Insomma, facile capire che pur di vincere un derby tutti sarebbero disposti a tutto.

Ma del resto è anche giusto, perché togli la rivalità ad una partita come questa – in un campionato, tra l’altro, finito ormai da un pezzo per il Vittoria –cosa ti rimane? I biancorossi sono già appagati; tolta la possibilità di giocarsi i playoff e raggiunta la salvezza tranquilla, non ci sarebbero motivi, in teoria, di preoccuparsi più di tanto in vista dello scontro con i rivali cugini azzurri. Tutto normale tranne una cosa: quando si gioca Vittoria-Ragusa non esistono compromessi, o «rilassamenti» generali. Dunque prepariamoci tutti ad una partita vera. Il momento di difficoltà dei biancorossi potrebbe però essere un’arma a doppio taglio. Dalle parole dei dirigenti si intuisce la voglia di non «drammatizzare» la sconfitta rimediata domenica scorsa a Gliaca di Piraino (Due Torri), e di concentrarsi, piuttosto, in quella che potrebbe essere l’ultima buona occasione in grado di salvare la faccia in questa stagione.

D’altronde è una partita speciale; ma stavolta lo sarà in particolar modo per la squadra allenata da Pino Rigoli. La capolista del campionato è chiamata ad un esame difficile in vista del salto finale di categoria, e per ogni derby che si rispetti, si sa, sono altri i fattori che possono trascinarti alla gloria. Ovviamente la squadra ragusana sta dimostrando di essere la più forte del campionato, è prima, oltre che meritatamente solitaria in classifica; ma guai a dare per vinti gli inossidabili biancorossi che tra l’altro sono reduci dalla pesante battuta d’arresto di Due Torri in trasferta (pensare che in campo, al centro della difesa è stato schierato il portiere Alonzo per non lasciare un buco creato dalle tantissime assenze della vigilia).

"Ma domenica sarà un’altra storia – fanno sapere i vittoriesi- tornano tutti tranne il centrocampista Salvatore Chiaramonte e il difensore Antonio Maniscalco (ancora infortunato) ". Quella di Chiaramonte resta sicuramente una delle assenze più importanti; un punto fermo del nuovo centrocampo biancorosso bravo nel creare compattezza e dinamicità. Per Campanella si tratta di una grossa perdita. In compenso è importante, se vogliamo, anche il fatto che nell’ultima trasferta di Gliaca di Piraino sia andato a rete il neo attaccante Dino Dal Piva. Sbloccarsi prima di una partita così decisiva è un buon segno per tutti.